Donna crocifissa, si è discusso anche di questo al convegno a Passignano

firenze_donna_crocifissa_1ansa9_1Claudio Mencacci, presidente della Società italiana di psichiatria, ha commentato l’arresto a Firenze di Riccardo Viti, accusato della morte di Andreea Cristina Zamfir, la giovane romena trovata crocifissa. Mencacci partecipa oggi a Passignano sul Trasimeno a un convegno sul trattamento del paziente in un dipartimento di salute mentale interaziendale. Incontro promosso dall’Azienda ospedaliera e dall’Universita” di Perugia.”I contorni, ha detto, della vicenda sono ancora da definire ma sembrano volgere verso una violenza sadica e perversa in una persona che apparentemente non presenta disturbi mentali”. Lo ha detto attraverso l’ufficio stampa dell’Azienda ospedaliera di Perugia. “La violenza sulle donne – sostiene Mencacci – rappresenta un punto doloroso della nostra società. Che non accenna a diminuire ma anzi tende a perseverare nonostante sia accresciuta la sensibilità sul problema. Bisogna tenere conto che oggi una donna viene uccisa in media ogni tre giorni”. Secondo il presidente della Società italiana di psichiatria “in un caso come quello di Firenze, la donna viene sottoposta a una duplice violenza: il traffico della prostituzione e l’esposizione sadica ai clienti”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*