CULTURA - APERTURA DEL CAMPUS DELLE ARTI DI SAN GEMINI

<p>post <b>M. Zingales</b> UJ.com2.0 <a target="_blank" title="Scrivi a Morena Zingales" href="mailto:morenazingales@gmail.com"><b>@ </b></a>(UJ.com) PERUGIA - Si è aperto oggi, venerdì 30 luglio, e per dieci intensissimi giorni, il Campus delle Arti 2010 a San Gemini (TR): una possibilità, per tutti i giovani, di andare “In vacanza con lo strumento”, come è il motto del Campus. Di studiare musica insieme, partecipare ai diversi corsi affidati a docenti, discutere, parlare e, in ultimo, fare musica insieme. Giunto alla sua sesta edizione, con la direzione artistica di Angela Chiofalo, il Campus si suddivide anche per l’edizione 2010 in tre sezioni che ne hanno decretato il successo: quella <b>scientifica</b> con Musical-Brain 2010, una giornata di studi, il 7 agosto, dedicata al rapporto tra musica e neuroscienze che è diventata l’originale specificità del Campus; poi quella specificamente musicale, con Festival Campus e cinque concerti a partire dal 4 agosto; infine, quella propriamente didattica, In vacanza col tuo strumento, con corsi, masterclass e laboratori suddivisi in varie tipologie e offerte ai ragazzi di tutte le età.<br /></p>
<p> </p>
<p>«Il Campus delle Arti di San Gemini – spiega il direttore artistico Angela Chiofalo – in pochi anni è diventato un vero e proprio Campus residenziale, frequentato da centinaia di giovani artisti provenienti da tutto il mondo al seguito di docenti e artisti dei Conservatori, delle accademie e orchestre italiane ed europee. Dal punto di vista dell’impatto sul territorio abbiamo calcolato un numero <b>complessivo </b>per il 2010 di circa 2.500 presenze. Presenze che hanno portato un turismo di qualità fortemente motivato e orientato culturalmente. Il Campus si rivolge semplicemente a chi ama l’arte e la musica. Dai più piccoli ai più grandi, dilettanti e professionisti, accomunati da una grande passione: la musica».<br /></p>
<p> </p>
<p>Cinque sono i concerti del CAMPUS FESTIVAL, tutti programmati alle ore 19 presso il Tempio di San Giovanni. Il primo è fissato per mercoledì 4 agosto con la pianista Sara De Ascaniis che dedica il suo concerto a Chopin e Liszt. Giovedì 5 agosto è la volta dei clarinetti dei Sixty Fingers, con un programma eclettico, da Gershwin ai Beatles, da Joplin a Mozart, poi venerdì 6 agosto ancora il pianoforte con Irene Veneziano, finalista del Concorso “Chopin” di Varsavia, con una serata, ovviamente, tutta dedicata a Chopin. Straordinario il concerto Chez Rossini di sabato 7 agosto alle ore 20, per il quale già numerose sono le prenotazioni, anch’esso al Tempio di San Giovanni a conclusione del convegno MUSICAL-BRAIN-2010: dodici solisti - ossia Angela Chiofalo, Konstantin Bogino, Marco Marzocchi e Rebekka Angervo al <b>pianoforte</b>, Ugo Gennarini al clarinetto, Jelena Engelhardt all’arpa, Ferruccio Vignanelli Zichella al violino, Michele Chiapperino al violoncello, l’Ars Trio di Roma e la voce del soprano Miomira Vitas - tutti per celebrare l’estroso genio di Rossini con musiche del Pesarese o a lui ispirate, e per invitare poi a una divertentissima cena, dove verranno sperimentate le ricette del musicista, noto cuoco e appassionato gourmet, organizzata presso il Chiostro Calori, dove La Locanda del Dodo e La Cantina Cesarini-Sartori presenteranno un Menu Chez Rossini.<br /></p>
<p> </p>
<p>Chiuderanno la serie dei concerti, domenica 8 agosto, i Solisti &amp; Ensemble Strumentale del Campus che eseguiranno le classiche Quattro Stagioni di Vivaldi insieme a musiche di Hummel e Haydn. Grande curiosità per il MUSICAL-BRAIN-2010 del 7 agosto, a cura di Angela Chiofalo e Mario Cacciavillani: Guido Barbieri dirigerà, a partire dalle ore 15 presso il Centro Multimediale Santa Maria Maddalena, Scienziati &amp; Musicisti in Sinapsi Musicali. Importanti nomi della neuropsichiatria, <b>neuropsicologia</b>, di neuroscienze, psichiatria e medicina delle arti per approfondire i meccanismi neurofisiologici e biochimici che stanno alla base della composizione, improvvisazione ed esecuzione musicale. Tra i temi trattati: Il Cervello Musicale, La Sinfonia delle Molecole, Disagio Mentale e Musica, Il Corpo che Suona.</p>
<p> </p>
<p>Dopo una introduzione generale di Mario Cacciavillani e Angela Chiofalo, interverranno la neuropsichiatra infantile Daria Riva, gli psichiatri Massimo Piccirilli e Sandro Elisei, il neuroscienziato Pietro Pietrini e il medico delle arti Cristina Franchini. Al dibattito partecipano anche alcuni artisti e insegnanti presenti al Campus, che si uniranno al termine della giornata per una cadenza finale a sorpresa con un Gran Galà rossiniano, in cui verranno eseguite musiche del grande Pesarese. La giornata di scienza e musica si concluderà con un tocco di approfondimento gastronomico, un’arte da sempre legata al mondo della musica e in onore di Rossini: a cena <b>saranno</b> sperimentate le ricette del grande musicista, notoriamente apprezzato cuoco e gourmet. Nel frattempo, a San Gemini stanno arrivando giovani e giovanissimi, alcuni accompagnati dalle loro famiglie e, naturalmente, dal loro strumento: venerdì 30 luglio inizieranno, infatti, i Corsi, Masterclass e Laboratori con le novità degli Incontri di Composizione curati da Silvia Colasanti, il laboratorio di Improvvisazione e Scrittura Musicale Creativa affidato a Fabrizio De Rossi Re e uno di Movimento Corporeo e Danza Creativa a cura di Susanna Odevaine. I corsi proseguiranno fino all’8 agosto.<br /></p>

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*