Coni Umbria, Monteleone di Spoleto, al via il progetto “Luoghi di Sport”

Siglato l’accordo d’intenti tra il Coni Regionale, il Comune di Monteleone di Spoleto e l’Istituto Omnicomprensivo Statale “Beato Simone Fidati” di Cascia per la realizzazione del progetto “Luoghi di Sport” del Coni denominato in Umbria “In principio fu il Coni”.
Il progettosi rivolge a quelle località dove non esistono ancora associazioni sportive, con l’intento di colmare tale lacuna.
Il Comune di Monteleone di Spoleto, per la sua particolare collocazione geografica, rientra tra quei territori disagiati ove non è presente attività sportiva organizzata.
Da ieri, l’accordo è già operativo e si traduce nell’impegno del Coni regionale ad operare sul territorio di Monteleone di Spoleto e zone limitrofe al fine di promuovere, mediante tecnici qualificati, la conoscenza e la pratica sportive delle discipline degli scacchi, tiro con l’arco e danza sportiva. Ma altre discipline sportive si potrebbero aggiungere a breve, come l’orienteering e le Bocce.
“Abbiamo avuto adesioni oltre le aspettative – ha spiegato il presidente del Coni regionale Domenico Ignozza – Il progetto coinvolge i ragazze delle scuole elementari e medie, ma anche gli adulti per altre discipline sportive. Per la danza sportiva, che al momento si svolgerà presso i locali della pro loco di Ruscio ed inizierà giovedì, abbiamo già avuto oltre cinquanta iscrizioni tra gli adulti. Mentre per il Tiro con l’Arco e gli Scacchi, che fino a giugno coinvolgerà i ragazzi della scuola, sono coinvolti una trentina di ragazzi. Alla fine del progetto, che da luglio prevede il coinvolgimento di tutta la cittadinanza in orario pomeridiano anche per gli Scacchi e il Tiro con l’Arco, abbiamo l’obiettivo che a Monteleone di Spoleto nasca una polisportiva in grado di rispondere alle esigenze di fare sport della cittadinanza giovane e adulta. So fin d’ora che il nostro scopo sarà raggiunto senza problemi, vista anche la grande partecipazione già in atto in queste prime fasi. E per questo ringrazio, per la grande sinergia che si è creta, il sindaco Marisa Angelini, l’assessore allo sport Angelo Cioccolini e la dirigente scolastica Maria Franca Bologni”.
“Vorrei ringraziare il Coni per questo importante progetto – ha spiegato il sindaco – e anche tutte le associazioni sportive del territorio che hanno collaborato fattivamente per la realizzazione dello stesso, come la Pro Ruscio e l’associazione Banda di Monteleone. Credo che anche le discipline sportive scelte siano azzeccatissime sia per i ragazzi che per gli adulti. Gli scacchi e i Tiro con l’arco aiutano a sviluppare una certa disciplina, ma anche la concentrazione. Per il Tiro con l’Arco poi si svolgeranno anche corsi di Arco Storico che vanno a implementare quella che è una tradizione locale che affonda le radici negli statuti mille cinquecenteschi di Alberico Cybo Malaspina, che fu governatore del borgo. Esiste infatti un’associazione locale che organizza giochi medievali molto belli e partecipati.
La danza invece ha anche un’importante funzione di socializzazione. Il tutto di inquadra in un’attenta politica che, come amministrazione, stiamo portando avanti nell’ottica di una promozione del movimento e dei corretti stili di vita”
Un contributo importante è arrivato anche dall’assessore allo sport Angelo Cioccolini. “Oltre alle discipline sportive citate, i cui corsi per i ragazzi sono già attivi da questa settimana nella scuola – ha precisato Cioccolini – ci stiamo attivando col Coni per formare anche corsi di Orienteering e Bocce. Le liste per l’iscrizione sono ancora aperte a tutta la cittadinanza”.
C’è da sottolineare che tutti corsi per i cittadini sono completamente gratuiti.
Entusiasta già in queste prime fasi la dirigente scolastica dell’istituto omnicomprensivo “Beato Simone Fidati “ di Cascia Maria Franca Bologni. “Per la nostra scuola è una vera iniezione di energia – ha specificato – Purtroppo spesso soprattutto qui a Monteleone siamo penalizzati dai numeri, perché molti progetti anche europei hanno l’obbligo di un certo numero di alunni che noi non raggiungiamo. Inoltre non avremmo avuto il budget necessario da poter anticipare, anche se ritengo che la scuola primaria e secondaria di primo grado abbia molto bisogno di promuovere lo sport tra i ragazzi. Grazie dunque, a maggior ragione, per questa opportunità che il Coni umbro ci ha offerto e che senza questo progetto non avremmo avuto”.
Quanto al programma delle lezioni delle varie discipline sportive gli Scacchi saranno insegnati a scuola in orario curricolare nelle classi di scuola primaria nel periodo marzo-maggio. Invece in orario pomeridiano, da giugno a luglio, si terranno corsi per tutta la cittadinanza che si svolgeranno presso una struttura messa a disposizione dall’amministrazione comunale.
Per quanto concerne il tiro con l’arco sono stati attivati i corsi in orario curricolare per gli studenti della scuola secondaria di primo grado. Presto saranno attivi anche quelli per gli adulti che andranno avanti fino a luglio.
Per la danza sportiva, come anticipato, da giovedì 19 marzo saranno attivi i corsi serali, a partire dalle ore 21, per tutta la cittadinanza.
Nel mese di agosto il Coni regionale, in collaborazione con il Comune, organizzerà giornate conclusive di tutte le discipline, con il coinvolgimento dei cittadini e dei vacanzieri. “Faremo una grande festa finale – ha concluso il presidente Ignozza – sotto l’egida dello sport”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*