Carabinieri, formazione della “cultura della legalità”

Anche per quest’anno, il Comando Provinciale dei Carabinieri di Perugia, al fine di garantire un contributo educativo alla formazione della “cultura della legalità”, ha pianificato un ciclo di incontri con gli studenti delle scuole medie inferiori e superiori del capoluogo umbro, per la trattazione delle tematiche di maggiore impatto sociale ed attuale, in relazione alle quali i giovani studenti hanno manifestato particolare interesse e curiosità.
E’ questo il senso dell’incontro svoltosi nella giornata odierna presso una scuola media di Castel del Piano, alla presenza dei relatori Colonello Cosimo FIORE, Comandante Provinciale, Capitano Luca VASATURO, Comandante della locale Compagnia, del Tenente Lucia DILIO, Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile e dei militari della Stazione di Castel del Piano. Hanno partecipato all’evento circa 200 alunni che, insieme agli insegnanti, hanno interagito con i vertici dell’Arma. I qualificati relatori hanno instaurato un dibattito con i ragazzi su tematiche di stretta attualità e più in generale sul rispetto delle regole della convivenza civile e degli altri, fornendo anche consigli e raccomandazioni ai bambini sui fenomeni particolarmente sentiti nell’ambito scolastico, quali ad esempio il bullismo e i rischi derivanti dall’utilizzo di internet e social network. Grazie anche all’utilizzo dei supporti multimediali e di semplici esempi, la lezione ha avuto inizio con l’illustrazione di cosa significhi la parola “legalità” al giorno d’oggi e di come tale valore debba essere sempre più incentivato nello svolgersi del quotidiano, anche con semplici gesti.
Successivamente sono stati discussi alcuni argomenti di particolare interesse giovanile: il vandalismo nelle scuole, le minacce derivanti da un uso non consono e poco appropriato della rete internet e dei social network, nonché del bullismo e del cyberbullismo.
Infine, sono state illustrate quali sono le varie organizzazioni dell’Arma dei Carabinieri e come esse sono dislocate sul territorio nazionale. Particolare attenzione è stata dedicata alla Stazione Carabinieri, considerata prima interfaccia tra il cittadino e l’Arma.
Durante la spiegazione è stato anche proiettato il video istituzionale dell’Arma, seguito con viva curiosità ed interesse dai giovani ragazzi che hanno avuto la possibilità di rivolgere numerose domande ai rappresentanti istituzionali locali. L’incontro si è concluso con piena soddisfazione dei ragazzi e degli insegnanti che hanno rafforzato il sentimento di vicinanza all’Istituzione.
L’evento inoltre è il primo di una serie, che vedranno protagonisti gli alunni di diverse classi e scuole del territorio della giurisdizione della Provincia di Perugia che prossimamente avranno anche la possibilità di visitare l’immobile sede del Comando Provinciale.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*