Biliardo: sala biliardi il KIWI, Sport e solidarietà

da Gino Goti
Al Kiwi di via Pievaiola non si pensa solo a giocare a biliardo nelle varie specialità che la sala propone: boccette, stecca, snooker, pool palla a nove, carambola, freccette.

Il giovedì c’è il “socialone” per tutti i soci e tutti gli amanti del biliardo.E’ di questi giorni un accordo di solidarietà con il Comitato per la Vita Daniele Chianelli cui sarà devoluto quanto la generosità dei giocatori e degli appassionati di biliardo che frequentano numerosi il KIWI offrirà in un apposito contenitore esposto vicino alla cassa della sala. Sarà cura dei titolari del KIWI “arrotondare” la cifra che ogni mese sarà raccolta per versarla alla benemerita istituzione sanitaria, ormai conosciuta e stimata non solo in Italia. La fama dei suoi medici, a cominciare dal prof. Brunangelo Falini e dalla sua equipe, è da tempo nota in tutto il mondo.

Il KIWI è un circolo sportivo giovane ma già affermato per l’aria che vi si respira, non soltanto sportiva e competitiva, ma anche musicale per il “country” proposto ogni mercoledì e il “socialone” ricordato più sopra: una serata, quella del giovedì, in cui dopo aver mangiato qualcosa insieme si svolge una amichevole sfida a boccette cui si possono iscrivere tutti, anche coloro che non hanno mai giocato: avranno, nei confronti dei giocatori, un vantaggio in punti, crescente a seconda della categoria cui appartiene l’atleta: 1^, 2^, 3^ serie.

E’ tradizione nello sport del biliardo che i due o i quattro giocatori, se si gioca a coppie, si scambino una stretta di mano prima dell’inizio e al termine di ogni partita: un gesto ricco di significati, come quello della solidarietà nei confronti di chi soffre ed è in difficoltà.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*