Beccati con coltello vicino alle poste, denunciati italiano e marocchino

Nella mattinata del 23 marzo le Volanti si sono recate nei pressi dell’ufficio postale di Madonna Alta, poiché era stata segnalata la presenza di due persone che si aggiravano con fare sospetto.

La tempestività della chiamata al 113 e la rapidità di intervento degli agenti hanno permesso di individuare subito i due individui.

Si tratta di L.J., marocchino del 1982, e di S.M., italiano del 1976. Entrambi i soggetti sono noti alle forze dell’ordine, in quanto più volte denunciati per reati contro il patrimonio; inoltre, il nordafricano ha collezionato denunce per violazioni della normativa in materia di immigrazione e per reati in materia di stupefacenti.

Considerato il profilo dei due soggetti e il fatto che fossero stati notati in prossimità di un ufficio postale, le Volanti hanno proceduto immediatamente alla loro perquisizione personale.
In questo modo, la Polizia ha rinvenuto nelle tasche dei giubbotti dei due uomini due coltelli, rispetto alla cui destinazione non sono state fornite spiegazioni credibili.

Pertanto, a carico di L.J. e di S.M. è scattata una denuncia per il reato di possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere.

In più, il marocchino è risultato irregolare in Italia e pertanto è stato la Polizia lo ha denunciato per inottemperanza ad un precedente ordine di allontanamento dal territorio nazionale e ha provveduto al suo accompagnamento al CIE.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*