Asm Terni, chisura positiva

<p>(UJ.com) TERNI - “La chiusura positiva del bilancio annuale dell’Asm, con 400.000 euro di utile, è un risultato di grande valore positivo che sarebbe stato impensabile, nelle condizioni  che si sono create e che sono state create nell’ultimo biennio all’Azienda, per qualunque altra impresa pubblica o privata.” Il Sindaco di Terni Paolo Raffaelli commenta così il risultato dell’assemblea dell’Asm che ha approvato il bilancio, e la considera  come un viatico positivo  sulla via della multiutility provinciale ma soprattutto sulla strada  di una integrazione regionale dei servizi pubblici locali. <br />“La multiutility provinciale – sottolinea Raffaelli - non sarà certamente solo l‘Asm ma non v’è dubbio che l’Asm e il suo sistema di alleanze ne costituiscono l’asse portante. Non v’è dubbio inoltre  che in una regione che ha 800.000 abitanti e un sistema ancora troppo parcellizzato dei pubblici servizi, le integrazioni territoriali, compresa quella su scala provinciale, non possono essere che il primo passo di una integrazione di tutto il territorio umbro che costruisca solide  alleanze e forti sistemi di integrazione che travalichino lo stesso territorio regionale. Sotto questo profilo il positivo risultato di bilancio dell’Asm, l’accordo con Acea-Electrabel per il potenziamento del ruolo di vendita dell’elettricità di Umbria Energy, la decisa iniziativa della stessa Asm e del Comune di Terni per un serio e solido riequilibrio del sistema di funzionamento e di sviluppo  del ciclo delle acque e , infine ma non per ultimo, il fortissimo apporto  al nuovo Piano regionale dei rifiuti, con la sfida della raccolta differenziata al 65%, costituiscono punti fermi di una strategia  che va condotta con determinazione e che non ammette egoismi e miopie né di campanile né di corrente politica. <br />Questo è uno dei temi impegnativi fin dai prossimi giorni. L’Asm e il Comune di Terni si presentano a questo appuntamento con una forza, con una visione prospettica e con un sistema di alleanze che non sono state intaccate né dalle elezioni politiche e amministrative di quest’anno, né dalle inchieste giudiziarie, né dalle tante fibrillazioni interessate  che guardano più alle scadenze amministrative della prossima primavera che agli interessi della città e dell’Azienda. <br />Su questi temi il confronto si svilupperà sin dai giorni immediatamente successivi a ferragosto, e sarà un confronto di valenza regionale, senza spazi  per particolarismi di corto respiro.” </p><p><br /> </p>

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*