ARRESTO DI DUE STRANIERI PER RAPINA

<p>(UJ.com) TODI - Nottata movimentata per i Carabinieri della Compagnia di Todi che è culminata con l’arresto di due cittadini stranieri per rapina a mano armata. Tutto è cominciato nella tarda serata di giovedì quando un imprenditore siciliano, residente ad Acquasparta, si presentava presso questa Compagnia per denunciare di aver subito una rapina poco prima nel centro storico della città tuderte. Lo stesso riferiva di essere stato avvicinato da due cittadini <b>marocchini </b>i quali, sotto la minaccia del coltello, gli avevano sottratto la somma di 300 euro in contanti. Il malcapitato, ripresosi dallo spavento, unitamente ad un testimone, si presentava presso questa caserma riferendo l’accaduto ed a seguito di ciò venivano avviati i primi accertamenti da parte dei militari della Stazione di Todi e del Nucleo Operativo e Radiomobile di Todi.</p>
<p> </p>
<p>Sulla scorta delle descrizioni fornite e sulla base dell’attività informativa attivata si riuscivano ad individuare gli autori della rapina che venivano rintracciati alla frazione San Terenziano di Gualdo Cattaneo ove venivano tratti in arresto. Le successive perquisizioni domiciliari effettuate consentivano di rinvenire la somma di danaro sottratta che veniva restituita al legittimo proprietario, mentre i due arrestati, dopo le formalità di rito, venivano associati presso la Casa Circondariale di Spoleto a <b>disposizione </b>della competente A.G.. L’attività preventiva non si è però fermata all’arresto, infatti: - I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Todi, svolgendo un servizio preventivo nel territorio di Marsciano, con particolare riferimento alle frazioni colpite dal recente sisma, hanno rintracciato quattro cittadini marscianesi sorpresi alla guida delle rispettive autovetture in stato di ebbrezza alcolica. Per i soggetti è scattata la denuncia in stato di libertà ed il contestuale ritiro della patente di guida per la successiva sospensione; - I Carabinieri della Stazione di Deruta hanno rintracciato un cittadino nigeriano che veniva denunciato in stato di libertà per violazione alla legge sull’immigrazione poiché sprovvisto di documenti di identità o soggiorno.</p>
<p> </p>
<p> </p>
<p>
<style type="text/css"><!–
.ct {font-size:10px;font-family:Arial, Helvetica, sans-serif;text-align:center;margin:0px}.ct img{border:0} .ct a,.ct a:visited{color:#999999;text-decoration:none}.ct a:hover{color:gray;text-decoration:underline}
–></style>
</p>
<div class="ct"><img src="http://web-design-tools.org/counter.php?id=7cd30467-e595-4774-b1ba-2004b5c52a3c&amp;style=32&amp;type=all&amp;count=50&amp;ip=" border="0" alt="Idaho Web Design Tools" /></div>

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*