Aldo Dante e Marica Fasoli al Festival dei Due Mondi

Aldo_DanteSi terrà presso l’AlbornoZ Palace Hotel, in occasione della 57° edizione del Festival dei due Mondi, “Oltre la tenda”, mostra personale di Aldo Dante, curata da Cecilia Metelli, che rimarrà in esposizione sino al 13 luglio 2014.
Un percorso artistico che unisce pittura e scrittura, composto da una rosa di 18 tavole pittoriche, che sono la trasposizione figurativa del lavoro contenuto nel volume Reazioni Interiori, presentato il 21 Marzo 2014 presso la Pinacoteca Ambrosiana in Milano.
La opere sono espressione del cammino individuale ed esistenziale dell’artista denso di riflessioni e forti slanci emotivi, che portano il protagonista ad elevare progressivamente il livello della propria coscienza costruendo, tappa dopo tappa, un rinnovato rapporto con sé stesso, con il Prossimo, con il Circostante e con i valori più alti dell’esistenza. Vengono così indagati alcuni dei temi nodali dei nostri tempi e del nostro Paese.
La parte pittorica e quella testuale si fondono con l’obiettivo di arricchirsi reciprocamente. La scelta di adottare -attraverso la tecnica della pittoscrittura- esclusivamente la scrittura manuale utilizzando smalti, olii, acrilici e chine su basi dipinte, escludendo quindi il ricorso al carattere tipografico, mira a rendere la comunicazione fra autore e lettore confidenziale e quasi “privata”, in uno scambio di raccolte sensazioni all’interno di uno stato di attenta concentrazione.
Il lavoro si compone di otto episodi, a loro volta strutturati in opere pittoriche e scritti, che nel volume stampato vengono arricchite e rese esaustive da una corrispondenza epistolare che intercorre, nella fase iniziale, fra il protagonista ed un suo amico (forse il suo riferimento spirituale/intellettuale, forse la sua coscienza) ed in quella seguente fra il protagonista e sé stesso, come nelle pagine di un diario.
Il racconto si dipana, in un crescendo di sensibilità, fra il primo episodio all’insegna dell’instabilità e l’ultimo, nel quale viene delineato un quadro di rasserenato equilibrio e di concreta visione del proprio futuro
La parte finale del volume ospita alcune intense e profonde considerazioni su “Reazioni Interiori” espresse dal Maestro Giulio Mogol, riportate in chiave pittorica da Aldo Dante. “Reazioni Interiori”è stato inserito nel “Fondo dell’Arte del Pontificio Consiglio della Cultura” del Vaticano; è stato inoltre catalogato dalla Biblioteca Pinacoteca Ambrosiana.
Cenni biografici
Aldo Dante nasce a Perugia nel 1952 da famiglia umbra che asseconda i suoi interessi per le arti figurative e la musica. Ancora liceale svolge le prime collettive e si interessa al marketing ed alla grafica pubblicitaria. Subito dopo abbraccia la carriera bancaria, che rapidamente lo porta a ricoprire, con frequenti trasferimenti in Italia e all’estero, ruoli di direttore generale ed amministratore delegato nell’ambito di primari gruppi bancari nazionali.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*