Al via “Start Now” perugino, progetto educativo della pastorale universitaria

Una nuova interessante iniziativa promossa dall’Ufficio diocesano per la Pastorale universitaria di Perugia-Città della Pieve, come contributo all’opera di rilancio complessivo della città coinvolgendo le nuove generazioni, è quella del progetto educativo “Start Now”, che vedrà impegnati, dall’11 al 14 marzo, nel capoluogo umbro, numerosi studenti e non solo.

«Quest’iniziativa – spiega fra’ Paolo Zampollini, vice direttore della Pastorale universitaria – è infatti rivolta ai ragazzi tra i 14 e i 25 anni, ma più in generale all’intera città, al fine di valorizzarne la vocazione universitaria ed internazionale, di promuovere fattivamente l’integrazione tra studenti residenti, stranieri e fuori sede, di favorire lo scambio intergenerazionale, attraverso il contatto e l’incontro con la realtà degli anziani, nonché di arricchire la formazione dei giovani mediante la scoperta e lo sviluppo dei loro talenti».

“Start Now” si colloca all’interno di un progetto più articolato, denominato “Insieme per la città. Nuovi talenti e antiche tradizioni a confronto”, già avviato e che «ha visto attuati – evidenzia il religioso – dei percorsi di accoglienza e di orientamento per le matricole, la realizzazione e distribuzione di una mappa per gli studenti universitari per indirizzarli a tutti i servizi utili della città e un corso di orientamento per la scelta universitaria».

Il progetto “Start Now” è realizzato con la partecipazione del gruppo multiartistico internazionale, il ‘Gen Verde’, tutto al femminile, nato dalla realtà del Movimento dei Focolari, composto da ventuno giovani artiste provenienti da tredici diverse nazioni di tre continenti, impegnate, attraverso la musica e lo spettacolo, a trasmettere i valori della pace, della solidarietà, dell’unità e della fraternità.

Questo progetto è stato realizzato grazie anche alla collaborazione di associazioni, istituzioni e realtà territoriali ed è patrocinato dalla Presidenza del Consiglio comunale di Perugia. Tra le istituzioni che l’hanno sostenuto: la Residenza Protetta per anziani “Fontenuovo”, una delle strutture di accoglienza socio-assistenziale dell’Archidiocesi perugino-pievese; l’Accademia di Belle Arti; la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia.

Già sperimentato con successo in varie città italiane e spagnole su iniziativa del ‘Gen Verde’, lo “Start Now” perugino si articola in due fasi. La prima, in programma l’11 e il 12 marzo, dalle ore 17.30 alle 22.30, presso il Centro Mater Gratiae in Montemorcino, è caratterizzata da laboratori artistici multidisciplinari di canto, danza, teatro e musica percussione, il cui obiettivo è quello di «costruire insieme il concerto», spiegano gli organizzatori.

Proprio il concerto rappresenta la seconda fase dello “Start Now”, in calendario dal 13 al 14 marzo, alle ore 21, presso una prestigiosa location culturale, il Teatro del Pavone, che contribuisce a rendere il centro storico di Perugia meta di iniziative dedicate a ragazzi e famiglie. Sia il concerto che i laboratori artistici, che sono dei veri e propri workshop di alto livello formativo, saranno animati dalle giovani artiste del ‘Gen Verde’, che coinvolgeranno un centinaio di ragazzi nel mettere a frutto le capacità acquisite nei laboratori salendo sul palco del Pavone nelle serate del 13 e 14 marzo.

Fra’ Paolo Zampollini, nel presentare questa significativa iniziativa, annuncia anche che «alcuni dei ragazzi che parteciperanno alle quattro giornate dello “Start Now” potranno, in seguito, condividere la gioia e le competenze acquisite con gli anziani della Residenza “Fontenuovo”. Si tratta di un’opportunità del tutto eccezionale per valorizzare la dimensione giovanile della città, che viene in tale contesto incoraggiata a sviluppare i talenti esistenti ed a scoprirne dei nuovi».

Per le iscrizioni allo “Start Now” e info dettagliate, consultare il sito: www.pastoraleuniversitariapg.it .

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*