Abuso di alcool e droga, carabinieri ritirano 6 patenti nel weekend

Carabiniere aggredito davanti scuole a Foligno

Nel corso del passato weekend gli equipaggi dell’Arma specificatamente devoluti al controllo della sicurezza stradale lungo le principali arterie della provincia hanno proceduto al ritiro di ben 6 patenti di guida nei confronti di conducenti che sono risultati positivi all’eccessivo consumo di alcool od al consumo di sostanze stupefacenti.

Nello specifico venivano denunciati in stato di libertà:

– un 26enne nativo di Narni (TR) ma residente ad Orte (VT) che, sottoposto a controllo di notte in via Roma ad Amelia (TR) da militari del locale Nucleo Radiomobile, aveva un tasso alcoolemico del sangue superiore ad 1 g/l;

– un 39enne di Montecastrilli (TR), controllato in quella frazione di Castel dell’Aquila da un equipaggio del Nucleo Radiomobile di Amelia, che, in evidente stato di alterazione psicofisica, oltre ad evidenziare un tasso alcoolemico del sangue pari quasi a 2 g/l risultava anche, a seguito del ricovero presso l’ospedale di Amelia, positivo ai cannabinoidi ed alle benzodiazepine;

– un 26enne operaio nativo della Campania ma domiciliato a Terni che, a seguito del controllo operato nei suoi confronti nel centro del capoluogo da un equipaggio del locale Nucleo Radiomobile, risultava sia con tasso alcoolemico del sangue superiore a 2 g/l che positivo ai cannabinoidi;

– un 32enne amerino che, fermato ad Amelia in via Roma alla guida della sua autovettura da militari del Nucleo Radiomobile cittadino, faceva registrare un tasso alcoolemico di oltre 2,2 gl;

– un 44enne di Bomarzo (VT) che, controllato nottetempo da militari della Stazione di Montecchio (TR) nei pressi del casello dell’A1 di Attigliano (TR), all’esito del etilometro faceva segnare un tasso alcoolemico del sangue di circa 2,1 g/l;

– un 23enne di Amelia che, controllato in quel centro in viale Europa da un equipaggio del Nucleo radiomobile amerino, a seguito delle analisi effettuate presso il locale ospedale dove veniva ricoverato per l’evidente stato di alterazione psicofisico, risultava positivo all’uso dei cannabinoidi.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*