Un’estate al parco, eventi 30 giugno al 7 settembre

Giovedì 30 giugno è prevista l’inaugurazione, che prenderà il via alle 19 con l’aperitivo di benvenuto

Un’estate al parco, eventi 30 giugno al 7 settembre. E’ stato presentato questa mattina, nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta nella sala della Vaccara di palazzo dei Priori, il programma di “Un’estate al parco”, iniziativa organizzata dall’associazione Perugia Solidale, con il patrocinio del Comune di Perugia e Perugia capitale italiana dei giovani 2016, ed in collaborazione con varie associazioni, Avis, One Billion Rising Revolution, Rete degli studenti medi, Arci di Ponte d’Oddi, Viviamo i quartieri, Danza africana Perugia, Filosofiamo, Lega anti vivisezione, Liberamente Donna, Margot, Udu, Fondazione Fabbroni.

Ricchissimo il programma degli eventi, cinema, teatro, musica e gastronomia, che andranno in scena dal 30 giugno al 7 settembre presso il Parco di Montegrillo.

Giovedì 30 giugno è prevista l’inaugurazione, che prenderà il via alle 19 con l’aperitivo di benvenuto; a seguire alle 19.30 presentazione della manifestazione alla presenza del sindaco Andrea Romizi, mentre alle 20 ci sarà la cena. Dalle 21.10 musica con il dj Daniele Baldelli.

Nell’ambito di un’estate al parco, dal 30 giugno al 2 luglio (ogni sera alle 21.30) si terrà anche la terza edizione del Perugia dance music festival, presso l’anfiteatro del parco di Montegrillo. Il 30 giugno, come accennato, suonerà la musica del dj Daniele Baldelli, mentre il 1 luglio notte tribale con dj Pery, Antonio Lusi, Doni Doni live percussion. Chiusura il 2 luglio con la serata in ricordo del Quasar, con dj Pino Presta ed Antonio Lusi. Oltre alla programmazione ordinaria, tutti i venerdì, in collaborazione con Udu e Rete studenti Medi ci saranno musica e deejay set a cura di Antonio Lusi&friends. Tutti i sabati, inoltre, la migliore musica house, con i più importanti djs del panorama locale e nazionale.

Tutte le sere, dalle 19.30 alle 21.30, è a disposizione il servizio ristorazione alla carta. Gli spettacoli avranno inizio alle 21.30 con ingresso libero. Aprendo l’incontro di questa mattina, Antonio Lusi ha voluto, preliminarmente, ringraziare l’Amministrazione comunale di Perugia e la Regione Umbria per aver sposato da subito il progetto. “Abbiamo cercato di portare nel bellissimo parco di Montegrillo una serie di eventi che potessero accontentare i cittadini di tutte le età ed i gusti di ognuno”.

A questo proposito il programma si suddivide per giornate: il lunedì sarà dedicato al cinema per tutti, mentre il martedì a quello per i bambini. Il mercoledì, invece, saranno proiettati film sul tema del sociale in collaborazione con le varie associazioni. Giovedì serate dedicate al teatro (es. trio del donca, 7 cervelli, ecc.), venerdì e sabato musica, mentre tre domeniche, 10, 17 e 24 luglio, andranno in scena altrettanti eventi speciali: il 10 aperitivo culturale e mostra artistica dedicata a pietre e colori a cura di Adriana Cardelli; il 17 corso di protezione personale con Mario Benedetti a cura dell’associazione Margot; il 24 luglio serata di ballo liscio a cura del maestro Fausto Pelliccia.

Si è creata – ha confermato Lusi – una grande rete di associazioni che condivide le finalità del progetto, anche con l’obiettivo di ottenere risultati utili dal punto di vista sociale. L’assessore Dramane Wagué ha confermato che l’Amministrazione ha accolto con favore questo progetto, perché l’associazionismo ed il volontariato rappresentano valori assoluti e sono un patrimonio della città che il Comune intende valorizzare al meglio.

“Questa è un’iniziativa – ha precisato Wagué – in cui crediamo molto perché tutto ciò che parte dal basso, ossia dai cittadini, deve essere accolto e favorito dall’Amministrazione in ogni modo possibile. Vogliamo creare, come scritto nel programma del sindaco, un Comune che sia aperto a tutti, onde favorire lo sviluppo delle idee e dei progetti dei cittadini. Nel caso di specie c’è piaciuta la voglia degli organizzatori di mettere in rete le associazioni, attivando una collaborazione costante nell’ambito della massima apertura reciproca”. Wagué ha ribadito, altresì, che il progetto consentirà di rivitalizzare un’area importante della città, come è il parco di Montegrillo. “Per questo daremo tutto per contribuire a raggiungere questo obiettivo virtuoso e utile per la città, in tempi brevi”.

Insomma la creazione di una rete è a buon punto e ciò è confermato dal fatto che si sta sviluppando un sistema condiviso. Al tavolo dei relatori era presente anche Vanna Ugolini di Margot, associazione che si occupa della violenza di genere. Eventi come questo – ha precisato – consentono di raccogliere fondi da destinare, tramite il cosiddetto “prestito d’onore” alle donne vittime di violenza, per attivare percorsi di rinascita che permettono loro di cambiare vita dopo essersi ritrovate sole. Le somme, peraltro, in virtù della sottoscrizione di uno specifico impegno, vengono nel tempo restituite all’associazione affinché possano poi essere distribuite ad altre donne bisognose di aiuto. Dunque un circolo basato sulla solidarietà.

Ugolini ha espresso soddisfazione per la programmazione; i film proiettati il mercoledì, infatti, inviano un messaggio chiaro e condiviso nel segno dell’impegno sociale, ma senza dimenticare l’aspetto ludico. Tra i principali partner dell’iniziativa c’è Avis, sezione di Perugia. Il suo presidente, Fabrizio Rasimelli, ha ricordato che nello statuto dell’associazione non è prevista la raccolta fondi. Dunque, tutto ciò che Avis ricaverà da “un’estate al parco” verrà destinato direttamente a Margot per il prestito d’onore, trattandosi di una battaglia che Avis ha il dovere di appoggiare. Avis – ha continuato Rasimelli – ha deciso con entusiasmo di aderire al progetto, perché tutti coloro che si impegnano per riqualificare la vita dei quartieri hanno bisogno di massimo sostegno. Se si attivano energie positive, infatti, i quartieri, come Montegrillo, nel tempo avranno un volto diverso, divenendo luogo di incontro e socializzazione. Rasimelli ha ribadito che Avis intende entro il 2020 raggiungere un obiettivo virtuoso, quello delle 9mila donazioni, facendo crescere la percentuale dei donatori nella città di Perugia, oggi un po’ troppo bassa. Quindi l’associazione continuerà a lavorare nei quartieri per farsi conoscere e per far conoscere il valore della donazione.

A questo proposito l’assessore Wagué ha ricordato che l’Amministrazione da tempo sta lavorando a braccetto con Avis; ne è un esempio l’iniziativa tramite la quale il sindaco Romizi invierà a breve a tutti i neo diciottenni una lettera per informrali sul tema della donazione del sangue. Identica collaborazione è in atto con tante altre associazioni, prima fra tutti Margot, per sensibilizzare la città sul tema della lotta contro la violenza di genere.

Tutte le info su “Un’estate al parco”

340.6672269;

pagina facebook “Un’estate al parco”;

sito: www.perugiasolidale.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*