Un mese di eventi per i 10 anni dell’Associazione BorgoBello

BorgoBello conf stampa 1Un punto di arrivo e, allo stesso tempo, di ripartenza verso il futuro. L’Associazione BorgoBello festeggia i primi 10 anni di attività e lo fa con “BorgoBello 10 e lode”, un fitto programma di iniziative che animerà per tutto il mese di aprile le vie e gli spazi del Borgo nel cuore di Perugia. Incontri, presentazioni, inaugurazioni e momenti di confronto sulle attività di riqualificazione urbana e partecipazione dal basso, e poi spettacoli teatrali, installazioni e attività per grandi e bambini: una ricca varietà di appuntamenti che rispecchia l’anima dell’Associazione, nata 10 anni fa per la realizzazione di singoli eventi specifici di grande richiamo e diventata sempre di più una realtà che promuove iniziative quotidiane, dalle ricadute positive nella vita del quartiere e di chi lo abita. “Ad oggi – ha sottolineato Orfeo Ambrosi, presidente dell’Associazione BorgoBello – contiamo ben 400 soci, in gran parte residenti che abitano o hanno abitato nel Borgo. Un risultato importante che testimonia l’attaccamento e il senso di appartenenza che lega tanti perugini a questa parte della città”. Ecco allora che, “grazie al contributo volontario in termini di professionalità e competenze di una trentina di nostri soci, possiamo proporre questa bella serie di iniziative di cui siamo molto orgogliosi”. Un patrimonio di cultura e socialità, al cuore dell’Associazione BorgoBello, messo come sempre al servizio della collettività con un rapporto “di massima collaborazione con il Comune di Perugia”, come ha proseguito lo stesso Ambrosi. Vivacità e disponibilità particolarmente apprezzate dall’amministrazione perugina, secondo le parole di Franco Ivan Nucciarelli, consigliere comunale che a nome di Palazzo dei Priori ha confermato l’apprezzamento “per il valore culturale e sociale del programma di iniziative per il decennale e delle tante attività quotidiane promosse dall’Associazione, un esempio da prendere a modello per la rivitalizzazione dei quartieri cittadini”. Attività “istituzionali” che vanno di pari passo con i 3 grandi obiettivi che si propone l’Associazione BogoBello per rilanciare ulteriormente il quartiere e la città di Perugia: il recupero totale della fruibilità dei Giardini del Frontone, il ripristino della visitabilità delle “Soffitte di San Domenico” e la ripulitura completa dell’Arco di Duccio (la Porta di Borgo XX Giugno).

Il programma di “BorgoBello 10 e lode”Entrando nello specifico degli appuntamenti per il decennale dell’Associazione, da segnalare tra i vari eventi in programma l’inaugurazione e la visita itinerante della mostra collettiva di pittura per la vie del Borgo (con partenza da via del Deposito, sabato 11 aprile alle 16) e, sempre sabato (ma alle 21), l’istallazione sulla facciata della Chiesa di San Domenico con la proiezione dei volti di 55 tra i soci più “caratteristici” dell’Associazione, fotografati da Lanfranco Sportolari. In calendario poi 3 appuntamenti per i più piccoli, con “Il sabato dei bambini” (l’11, il 18 e il 15 aprile). Si comincia sabato 11, alle 15.30 sul sagrato della chiesa di Sant’Ercolano, con “Pompieropoli”, a cura della sezione perugina dell’Associazione nazionale Vigili del Fuoco: un pomeriggio per far vincere ai bambini la paura del fuoco, dell’altezza e del buio. I due sabati successivi verrà proposto lo spettacolo “Il fagiolo magico” (18 aprile, a cura del Teatro di Figura Umbro – TFU) e la partita a Scacchi viventi con i bambini delle scuole elementari di Perugia (25 aprile). Tra i fiori all’occhiello dell’Associazione BorgoBello c’è poi il progetto “Ortobello”: giovedì 16 aprile, dalle 16 in via Fiorenzuola, verranno avviate ufficialmente le attività di “Un orto in città”, con la visita ai primi allestimenti realizzati e l’inaugurazione di un affresco realizzato per l’occasione dagli studenti dell’Umbra Institute di Perugia. Venerdì 17 aprile, dalle 9.30, la sede del TFU in via del Castellano (traversa di Corso Cavour) ospiterà l’atteso convegno su “Spazi pubblici urbani e partecipazione dal basso”: si parlerà di riqualificazione e recupero urbano condiviso e “dal basso”, sia da una prospettiva generale che, in concreto, analizzando i progetti presentati e già operativi nel Borgo. Proseguendo con gli appuntamenti in programma (il calendario completo si può consultare sul sito dell’Associazione borgobello.wordpress.com), da ricordare la presentazione, giovedì 23 aprile alle 18 nella Chiesa di San Giuseppe, del libro “La Chiesa di San Giuseppe già Chiesa di Santa Croce in Perugia”, di Fabio Palombaro (ed. Pozzuolo), primissima pubblicazione dedicata a questa chiesa autentica chicca perugina da riscoprire. E poi, ancora, teatro, con lo spettacolo di Giulia Zeetti e Mario Mirabassi dedicato alla figura di Luciano, il ciabattino del Borgo, venerdì 24 aprile alle 21 al TFU; e musica e documentari, domenica 26 aprile a partire dalle 17.30 all’Auditorium Marianum, con la proiezione dei lavori realizzati da giovani videomaker di Potsdam a conclusione dello scambio culturale con Perugia, che verranno musicati dal vivo dalla pianista tedesca Inge Lindner.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*