UmbriaEnsemble, “L’Arco e la Lira”, a Perugia

Armonie e differenze nell’equilibrio timbrico dove gli Archi (Angelo Cicillini- violino; Luca Ranieri-viola; M. Cecilia Berioli-violoncello) si oppongono e fondono con la polifonia del Pianoforte (Michele Rossetti) che seppure alla lontana richiama la Lira del binomio eponimo

UmbriaEnsemble, “L’Arco e la Lira”, a Perugia
Maria Cecilia Berioli

UmbriaEnsemble, “L’Arco e la Lira”, a Perugia

Se la divulgazione e la promozione della Musica d’Arte sono senz’altro l’aspetto più evidente dell’attività di UmbriaEnsemble con un repertorio vasto e vario ed un ritmo decisamente sostenuto di Concerti in Italia ed all’Estero, l’anima più autentica, la dimensione poietica dell’ensemble di musicisti umbri è tuttavia lo spirito di ricerca che da sempre anima il gruppo.

Ricerca culturale e musicale radicale, che si spinge fino alle forme linguistiche più originali e raffinate della nuova musica, in uno sforzo che nulla concede ad alcun ammiccamento commerciale né tantomeno a facili quanto superficiali suggestioni coloristiche.

“L’Arco e la Lira”, il nuovo CD di UmbriaEnsemble interamente composto da musiche di Corrado Vitale e registrato negli studi “GiottoMusic”, è il frutto più rappresentativo di questa ricerca. Le musiche di Corrado Vitale esprimono quello che la citazione eraclitea del titolo annuncia: la convivenza delle differenze, dei contrasti e delle antinomie in una perfetta armonia dove le diverse parti si ricompongono armonicamente in un totale organico.

Armonie e differenze che plasmano la struttura musicale dei brani, composti seguendo un proprio linguaggio, lucido e ricercato, ma che tuttavia subisce la fascinazione delle passioni musicali dell’Autore, siano esse le musiche della tradizione classica indiana o di quella occidentale colta, gli “umori”dell’antica trattatistica medica, la filosofia heideggeriana, la lauda medievale. Tutte coincidenze, forse, che sono però incidenze essenziali – ben oltre l’occasione del titolo – sul carattere di ciascuno dei cinque brani presenti nel CD.

Armonie e differenze nell’equilibrio timbrico dove gli Archi (Angelo Cicillini- violino; Luca Ranieri-viola; M. Cecilia Berioli-violoncello) si oppongono e fondono con la polifonia del Pianoforte (Michele Rossetti) che seppure alla lontana richiama la Lira del binomio eponimo.

Giovedì 11 Febbraio 2016, con inizio dalle ore 18, nel Salone d’Apollo di Palazzo della Penna, a Perugia,“L’Arco e la Lira” vedrà la sua presentazione al pubblico– con una parziale esecuzione dal vivo dei brani – con la presenza di Angelo Foletto, critico musicale e firma di punta di quotidiani nazionali e riviste specializzate; Corrado Vitale, autore delle musiche; Teresa Severini, Assessore alla Cultura Comune di Perugia;  gli artisti di UmbriaEnsemble.

UmbriaEnsemble

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*