Umbria jazz 2014, grandi ritorni, da Ralf a Enzo Avitabile, da Al Jarreau a Mario Biondi

MarioBiondi-5358Conto alla rovescia per Umbria jazz 2014.  Il 12 luglio, dopo il successo degli ultimi due anni, torna Ralf, questa volta all’Arena Santa Giuliana, per una maratona musicale con i migliori DJ in circolazione. Un evento che vedrà alternarsi sul palco alcuni tra i più famosi DJ, italiani e non.

Il 13, sempre all’Arena, ritorna a Umbria Jazz, uno degli artisti internazionali più amati dal pubblico italiano: Ray Gelato, cantante e sassofonista inglese, di origine italo-americana si esibirà, accompagnato dalla sua band inglese, I Giants, nella consueta performance di musica swing e divertimento. Formatosi musicalmente sulle orme dei grandi del rock’n’roll e dello swing, arriva attraverso diverse formazioni a quella attuale, sempre mantenendo vivo lo spirito dell’entertaining creato dai grandi crooners italo americani. È infatti in Louis Prima, Frank Sinatra e Dean Martin che Ray attinge a piene mani per rallegrare il pubblico con uno spettacolo da ascoltare e da vedere.

Sempre il 13 Enzo Avitabile approderà sul palco dell’Arena Santa Giuliana  insieme ai fiati della Scorribanda e ai travolgenti Bottari di Portico. Compositore, sassofonista e cantante partenopeo Avitabile ha dedicato la sua vita alla ricerca di suoni inediti e vitali, mescolando costantemente antico e moderno. Crocevia di culture e voci, l’artista ha un’intensa e lunga carriera dedicata interamente all’apertura e al meticciato di linguaggi senza mai rinunciare alle proprie origini, anzi scavando nei meandri della propria storia e realizzandone sempre nuove interpretazioni e suggestioni.

MarioBiondi-5358Il 20 luglio l’Arena Santa Giuliana ospiterà Take 6, il gruppo che negli anni ottanta ha rivoluzionato il modo di cantare a cappella, aprendo la strada alla rinascita popolare dei gruppo R&B. Le loro armonie jazz, le loro canzoni originali e le loro evoluzioni vocali sono quanto di meglio si sia mai sentito. Con un’influenza senza pari sulla scena musicale pop moderna.

Tra i ritorni in Umbria anche quello di Al Jarreau, nativo Milwuakee, figlio di un pastore avventista con la passione della musica, è uno dei  cantanti  più straordinari in attività, sempre  in  equilibrio  fra jazz,  pop,  soul, e sempre capace di performance vocali funamboliche  ma  ben dentro  i  confini del buon gusto e della musicalità. Non a caso ha vinto cinque Grammy (in pratica gli Oscar della musica) in tre categorie diverse, il che rappresenta un primato difficilmente superabile.

Un ritorno a Umbria Jazz anche per Mario Biondi, con la sua inconfondibile voce, calda, sensuale ed assolutamente unica, Mario Biondi si esibisce sulle note dei brani del suo ultimo album e interpreterà tutti i suoi più grandi successi, accompagnato dagli “Italian Jazz Players”, la sua storica band che vedrà al suo interno anche l’inserimento di nuovi elementi.

Il suo ultimo lavoro di canzoni natalizie ha dato ulteriore conferma del suo talento e della sua versatilità.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*