Turismo, presentato “Umbria Movie”, nove videomaker raccontano l’Umbria

Turismo, presentato "Umbria Movie", nove videomaker raccontano l'Umbria

Turismo, presentato “Umbria Movie”, nove videomaker raccontano l’Umbria
Arrivano da ogni parte d’Italia e da Londra i nove videomakers di “Umbria Movie”, scelti fra gli oltre 260 che hanno partecipato al concorso promosso dalla Regione Umbria, inviando la propria candidatura per partecipare all’innovativo progetto di comunicazione e raccontare nel mondo in chiave creativa i paesaggi, la natura e lo sport, i luoghi dell’anima, l’arte e le tradizioni dell’Umbria, promuovendola e valorizzandola come destinazione turistica d’eccellenza.

Stamattina, a Palazzo Donini, il progetto è stato presentato dal vicepresidente e assessore al Turismo Fabio Paparelli, insieme ad alcuni dei giovani film maker di talento che in questa settimana, fino a sabato 24 ottobre, saranno impegnati da soli o con collaboratori nelle riprese: Diego Bonacina (da Como), Frederick Shelbourne (nato a Londra e cresciuto in Umbria), Gabriele Saluci (da Calatanissetta), Jacopo Sani (Perugia), Martina Pastori (Milano), Michele Melani (Bolzano), Ruggero Longoni (Milano), Giuseppe La Rosa (nato a Pisa, vive e lavora in Valloe d’Aosta) Tommaso Cassinis (Roma).

Selezionati dalla società Doc, studio di comunicazione di Bolzano che si è aggiudicato la gara nazionale per la realizzazione del concorso, ognuno dei videomaker seguirà un itinerario di riferimento che toccherà alcuni Comuni dell’Umbria e realizzerà un video di tre minuti che la Regione potrà utilizzare per attività di promozione sul web e nelle varie iniziative.

Ogni video tratterà uno dei tre temi che caratterizzano la campagna promozionale con cui l’Umbria propone il suo “brand”: “natura, paesaggio, sport”; “cultura ed eventi”; “spiritualità”. Ogni storia sarà un invito a scoprire l’Umbria, dovrà appassionare persone che si trovano a migliaia di chilometri di distanza, ma anche chi già conosce la regione, invogliandolo a tornare per vivere emozioni inedite.

“Abbiamo voluto dar seguito alla promozione a livello internazionale che fino alla fine di ottobre l’Umbria ha con l’Expo e con il progetto Expo territori – ha sottolineato l’assessore Paparelli – scegliendo una formula innovativa perché il turismo ‘digitale’ acquista sempre più rilievo: nove video coinvolgenti, capaci di incuriosire e creare viralità, affidati a giovani selezionati in base alla qualità delle loro attività nel settore, sui tre temi su cui l’Umbria punta per la promozione turistica, il terzo dei quali, quello della spiritualità, è tanto più importante nell’avvicinarsi del Giubileo straordinario che si aprirà il prossimo 8 dicembre e che vedrà l’Umbria, terra di San Francesco, quale meta privilegiata dopo Roma”.

Sono per l’esattezza 263 i videomakers che dal 16 settembre al 7 ottobre 2015 hanno inviato la propria candidatura sul sito appositamente creato per il concorso. “Una partecipazione importante – ha rilevato Valeria Saggio, strategic planner e socia fondatrice della società Doc – ottenuta in un tempo breve, poco più di venti giorni, che ha visto appassionati di videomaking e registi, uno dei quali perfino dal Sudafrica, mettersi in gioco presentando portfolio video, curriculum vitae e descrizione personale. Una conferma che l’Umbria piace, come dimostrano i quasi 16mila curiosi che hanno visitato il sito web in trenta giorni”.

Dopo un’accurata valutazione e la proclamazione dei nove giovani in gara, da oggi si è entrati nel vivo del progetto con le riprese.
“Il progetto della Regione – ha detto Antonella Tiranti, dirigente del Servizio Turismo e promozione integrata – ha ottenuto positivi riscontri anche sul territorio: sono stati sensibilizzati operatori turistici, che hanno messo a disposizione le strutture ricettive per ospitare gratuitamente i giovani filmmaker, i sindaci che hanno presentato proposte, così come alcune aziende che hanno dato la disponibilità ad aprire le porte per consentire riprese all’interno dei propri siti produttivi. Saranno così rappresentati tutti gli aspetti dell’Umbria”.
Per conoscere i nove progetti audiovisivi di “Umbria movie” si dovrà aspettare il 31 ottobre, quando saranno consegnati ufficialmente alla Regione Umbria. Il 2 novembre saranno pubblicati online sul sito www.umbriamovie.it e inizierà la fase di votazione.
I video in concorso saranno valutati per il 70 per cento da una Giuria di qualità, costituita da giurati qualificati appartenenti al mondo del giornalismo, del turismo, della produzione cinematografica e della comunicazione digitale, di cui fanno parte Antonella Tiranti e Getulio Petrini per la Regione Umbria, Valeria Saggio e il “digital specialist” Alexandre Dvihally. Il restante 30 per cento di assegnazione del punteggio sarà affidato agli utenti sul web che potranno contribuire alla risalita in classifica dei progetti attraverso le visualizzazioni sul canale Youtube di Umbria Movie. “In questo modo – ha rilevato Valeria Saggio – testeremo l’efficacia del video e allo stesso tempo promuoveremo le bellezze dell’Umbria”.

La proclamazione dei vincitori si terrà a fine novembre.
In palio c’è un montepremi di 30.000 euro così ripartito: per le tre tematiche “natura, paesaggio, sport”, “cultura ed eventi”, “spiritualità” il 1° classificato si aggiudica 5.000 euro, il 2° classificato 2.500 euro e il 3° classificato 1.500 euro. Il concorso prevede anche l’assegnazione di due menzioni speciali: “Regione Umbria Expo e Territori” pari a 2.000 euro e “Viralità online” di 1.000 euro.
La prima tematica, “Natura, paesaggio e sport”, sarà sviluppata da Frederick Shelbourne (itinerario 1: Scheggia e Pascelupo, Sigillo, Fossato di Vico, Spello, Trevi, Castel Ritaldi, Bettona); Diego Bonacina (itinerario 2: Cerreto di Spoleto, Norcia, Poggiodomo, Scheggino, Preci, Sellano), Michele Melani (itinerario 3: Arrone, Ferentillo, Sant’Anatolia di Narco, Vallo di Nera, Montefranco, Polino, Monteleone di Spoleto).

La seconda, “Cultura ed eventi”, vedrà impegnati Gabriele Saluci (itinerario 4: Spoleto, Campello sul Clitunno, Todi, Massa Martana, Bevagna, Gualdo Cattaneo, Norcia), Martina Pastori (itinerario 5: Torgiano, Gualdo Tadino, Trevi, Spello, Nocera Umbra, Valtopina, Cannara) e Ruggero Longoni (itinerario 6: Fossato di Vico, Pietralunga, Città di Castello, Umbertide, Montone, Bastia Umbra).
Il terzo segmento, dedicato alla spiritualità, vedrà cimentarsi Tommaso Cassinis (itinerario 7: Città di Castello, Pietralunga, Gubbio, Valfabbrica, Assisi), Giuseppe La Rosa (itinerario 8: Assisi, Trevi, Foligno, Spoleto, Arrone, Ferentillo) e Jacopo Sani (itinerario 9: Cascia, Norcia, Montefalco, Giano dell’Umbria, Massa Martana, Todi).

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*