STAGIONE DI PROSA, IL TEATRO CONCORDIA OSPITA “I PACHIDERMI”

I pachi2La stagione di prosa del Teatro Concordia di Marsciano prosegue, martedì 11 marzo, alle 21 con il nuovo spettacolo del Teatro di Sacco, I Pachidermi, debuttato con successo lo scorso ottobre a Perugia.

Viviana Salvati, la giovane drammaturga autrice del testo, con la sua scrittura emotiva, riesce a dare una lettura inusuale della condizione della “generazione 35” e, grazie alla regia di Roberto Biselli, lo spettacolo arriva direttamente al cuore.

Il cast è formato da 6 giovani attori umbri che trasmettono con grande energia al pubblico quelle emozioni che lo stesso vive al di fuori delle scene, Mariangela Berazzi, Chiara Condrò, Jacopo Costantini, Cecilia Di Giuli, Elisa Menchicchi, Maria Chiara Tofone.

Sei voci in una folla solitaria, sei corpi che si sfiorano senza incontrarsi, sei giovani italiani fotografati in sequenza secondo una drammaturgia di frammenti, mentre fanno il loro ingresso non trionfale nella vita adulta, mentre attraversano soglie gigantesche che si chiamano Maternità, Lavoro, Indipendenza, Libertà, Maturità, Amore.

Crescere è un cumulo competenze e specializzazioni, isole con le gambe adattabili ad ogni clima e latitudine.

Vuol dire ritrovarsi pachidermi dentro una mandria di pachidermi, mammiferi giganteschi che avanzano lentamente, nonostante la paura ad ogni passo di non farcela a sostenere il peso crescente del proprio essere adulto, cioè essere soli.

Questi figli di una sostanza senza sogni provano a confrontarsi con la loro brutta gioventù, in una scansione glabra dove l’ottimismo della volontà frana nel “glob” del contemporaneo.

Si può prenotare telefonicamente, al Botteghino telefonico regionale 075.57542222, tutti i giorni feriali, dalle 16 alle 19. I biglietti prenotati vanno ritirati mezz’ora prima dello spettacolo, altrimenti vengono rimessi in vendita.

E’ possibile acquistare i biglietti anche on-line sul sito del Teatro Stabile dell’Umbria www.teatrostabile.umbria.it.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*