SI RICORDA SERGIO RAGNI, AL MORLACCHI IL LIBRO SUI SUOI TESTI TEATRALI

maxresdefaultRicordando Sergio Ragni, figura fondamentale della nascita e dello sviluppo del teatro in Umbria, mercoledì 12 marzo, alle 17,30, al Teatro Morlacchi di Perugia, verrà presentato il libro che riunisce due dei suoi testi teatrali più apprezzati, Processo a Tartufo e Storia di una bisbetica, pubblicato in questi giorni da Morlacchi Editore, con il contributo dell’Università per Stranieri di Perugia, il Teatro Stabile dell’Umbria e il CUT di Perugia.

La presentazione è affidata Ad Alessandro Tinterri e verrà arricchita dalla lettura di alcuni tra i brani più significativi del libro, da parte di Mariangela Berazzi, Caterina Fiocchetti, Ciro Masella, Eleonora Mosconi e Marta Pellegrino.

Sergio Ragni, è scomparso il 26 luglio scorso, al termine di una lezione all’Università per Stranieri (dove dal 1990 insegnava storia del teatro italiano), in cui, insieme con la moglie Eleonora Mosconi, aveva appena rievocato la figura di Franca Rame.

Ricordiamo che, come attore e regista, ha fondato insieme con Giampiero Frondini, prima la Fontemaggiore, e nei primi anni Sessanta, il Centro Universitario Teatrale, oggi diretto da Roberto Ruggieri, con il quale ha continuato a collaborare sino all’ultimo, tenendovi lezioni e partecipando alle selezioni dei giovani aspiranti attori.

Ideatore del Centro Studi del Teatro Stabile dell’Umbria, che recentemente è stato a lui intestato, a partire dal 1964 è stato tra i protagonisti del Teatro in Piazza, significativa esperienza teatrale, che portava lo spettacolo all’aperto nei più diversi luoghi della città e si riproponeva di avvicinare un pubblico popolare attraverso adattamenti teatrali, di cui Ragni era spesso autore e regista.

Nel 1990 ha vinto il premio “Vallecorsi” con Processo a Tartufo, pubblicato dalla rivista “Hystrio”.

L’ingresso è libero.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*