PERUGIA, NERI MARCORÈ E BANDA OSIRIS AL MORLACCHI

Beatles Submarine 5 ph Bepi CaroliNeri Marcorè e la Banda Osiris, diretti dal regista Giorgio Gallione, sono i protagonisti di Beatles Submarine, in scena al teatro Morlacchi di Perugia da mercoledì 19 a domenica 23 marzo. Lo spettacolo esplora l’universo della più leggendaria band beat / pop / rock di sempre. Un “magical mystery tour” che raccoglie e reinventa suggestioni, musiche, frammenti biografici, canzoni e racconti dei favolosi Beatles. Un tessuto narrativo che utilizza i brani più famosi di Yellow Submarine, i surreali racconti di John Lennon, le poesie di Paul Mc Cartney e gli infiniti rimandi che le canzoni e gli scritti dei Beatles hanno reso eterni: dalle pagine dell’Alice di Lewis Carroll alle magie surrealiste dell’avanguardia pop, alle filastrocche per bambini.

 

Insomma, la Beatlemania in palcoscenico, con Neri Marcorè nella doppia veste di attore e cantante e la Banda Osiris intenta a rivisitare i più celebri brani del quartetto di Liverpool, da Lucy in The sky with diamonds a Strawberry fields forever, da Yesterday a Eleanor Rigby. Dietro di loro scorrono le caleidoscopiche immagini del video costruito da Francesco Frongia sui disegni di Daniela Dal Cin, mentre i costumi sono firmati da Guido Fiorato. «Non si tratta sicuramente di un lavoro filologico – sottolinea Marcorè – ma piuttosto il nostro è un approccio mimetico e affettivo che si sviluppa attraverso canzoni, racconti, giochi verbali che riprendono la lingua e le immagini surreali a cui i Beatles si sono sempre affidati, da Lewis Carroll in poi.

Ci sono storie vere, citazioni, filastrocche, fino a un mio monologo sull’assassinio di John Lennon: per me è una tappa importante, amo cantare e dopo tanti episodi professionali di soddisfazione, ma impegnativi, sentivo il bisogno di un po’ di leggerezza. Questo non è un concerto e men che meno una biografia. Fuori da ogni nostalgia, è il nostro personale viaggio in un periodo ricco di preziose suggestioni e con un patrimonio artistico e di memoria irripetibile. Io sono del 1966 e quindi sono cresciuto con quella colonna sonora respirata naturalmente, nella contesa con i Rolling Stones sono sempre stato dalla parte dei Beatles, versante Paul.» Beatles Submarine con la sua giocosa fantasmagoria dimostra che il fenomeno Beatles (a 50 anni dalla sua incredibile esplosione) non è stato una moda, ma una vera e propria cultura, fatta di rabbie dolci e speranze di fantasia al potere. Neri Marcorè e la Banda Osiris, giovedì 20 marzo, alle 18, (non alle 17,30 come di consueto) al Teatro Morlacchi, parteciperanno all’incontro con il pubblico tenuto dal Prof. Alessandro Tinterri, docente di Storia del Teatro e dello Spettacolo e di Storia e Critica del Cinema dell’Università degli Studi di Perugia.

Al termine presso il Caffè del Teatro, l’Azienda agraria Terre de la Custodia offrirà al pubblico una degustazione dei propri vini. La prevendita dei biglietti viene effettuata, dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 13, presso l’Agenzia n°2 dell’Unicredit, in Via Mario Angeloni 80 e dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13,30 e dalle 17 alle 20, il sabato dalle 17 alle 20, al botteghino del teatro Morlacchi. Si può prenotare telefonicamente, al Botteghino Telefonico Regionale 075/57542222, tutti i giorni feriali, dalle 16 alle 19. I biglietti prenotati vanno ritirati mezz’ora prima dello spettacolo, altrimenti vengono rimessi in vendita. E’ possibile acquistare i biglietti anche on-line sul sito del Teatro Stabile dell’Umbria www.teatrostabile.umbria.it. e presso il Piccadilly Box Office di Collestrada.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*