Panicale, ‘Opera scuola’ avvicina i bambini alla musica classica

Le marionette

(umbriajournal.com) by Avi News PANICALE – Avvicinare i ragazzi della scuola primaria del territorio di Panicale alla musica classica dal vivo e in particolare a quella operistica, rendendo accessibile l’ascolto e la partecipazione a eventi musicali. Questo lo scopo del progetto ‘OperaScuola’, voluto dall’associazione TéathronMusikè, con il sostegno della Fondazione Cassa di risparmio di Perugia, come anteprima del Pan Opera Festival per la direzione artistica di Virgilio Bianconi.

La scelta per il primo degli appuntamenti del progetto  è ricaduta sul “teatro di figura”. Lunedì  29 maggio alle 11 nello storico Teatro Caporali di Panicale, infatti, andrà in scena l’operina ‘Il giocatore’ di Giuseppe Maria Orlandini (1715), fra i massimi operisti del ‘700, in cui saranno protagoniste le  marionette di Augusto Terenzi e Saskia Menting della compagnia Maninalto di Viterbo. “Una novità per quanto concerne il linguaggio operistico – ha spiegato Bianconi – che trascende la dimensione della realtà quotidiana per dilatarsi nella dimensione delle idee e delle immagini”.  Due i cantanti protagonisti, il mezzosoprano Veronica Filippi e il baritono Nico Mamone. Al clavicembalo il maestro Francesco Prelati e al violino Patrick David Murray che è anche il concertatore dell’opera. La frizzante regia del divertente intermezzo settecentesco è affidata a Virgilio Bianconi coadiuvato da Alice Spito.

I due protagonisti dell’opera, suddivisa in tre brevi parti, sono la moralista Serpilla il suo consorte, giocatore incallito, Bacocco. I due litigano, si riconciliano dicono bugie fino a sentire  l’esigenza di divorziare. Attraverso una bizzarra macchinazione, la vicenda assume un tono diverso: lei pellegrina, perché cacciata di casa, lui più tormentato e ragionevole arriveranno al lieto fine e alla riconciliazione.

Il secondo appuntamento di ‘Operascuola’ sarà il 22 settembre con l’opera di Gioachino Rossini ‘L’occasione fa il ladro’.

 

Carla Adamo

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*