Monte Castello di Vibio, “Dentro il cuore di Enzo Jannacci”, concerto-omaggio per il cantautore

MONTE CASTELLO DI VIBIO – Il trio composto da Andrea Caponeri (voce, ukulele), Giuseppe Barbaro (chitarra classica, acustica, 12 corde, elettrica) e Sandro Paradisi (fisarmonica, piano elettrico e tastiere) entrerà “Dentro il cuore di Enzo Jannacci”, dopo il riuscito ed applauditissimo omaggio ad un inedito Lucio Battisti, andato in scena nel dicembre scorso.
Questo infatti è il titolo scelto per lo spettacolo che andrà in scena sabato 14 marzo alle 21.15 e sempre al Teatro della Concordia di Monte Castello di Vibio. L’evento è organizzato quindi ancora una volta dal “teatro più piccolo del mondo” in collaborazione con l’Associazione culturale Liberarte.
Le canzoni di Jannacci verranno riproposte con una specifica attenzione alla loro teatralità, al loro farsi gesto. Rivivrà sul palcoscenico il genio surreale, assurdo, ma profondamente umano, che ha dato vita a canzoni come “L’Armando”, “Giovanni telegrafista”, “Musical”, “Son scioppà”, “Veronica”, “Vengo anch’io”, “Faceva il palo”, “Vincenzina e la fabbrica”, “Ti te se no” e tanti altri gioielli disseminati in una carriera straordinaria, alcuni dei quali regalati agli amici Cochi e Renato come “Canzone intelligente”.
Enzo Jannacci era un arcipelago, sorto da nulla e al nulla misteriosamente tornato, che per alcuni decenni, a cavallo tra XX e XXI secolo, si è esteso nel mare di Milano. L’arcipelago era abitato da gente vestita male, imbranata, sbrindellata, persone a cui portavano via l’orto. Gente a cui potevi voler bene. Enzo Jannacci era un genio schizoide, era uno che nell’Italia del belcanto ebbe l’ardire di proporsi con voce volutamente sgraziata, stonata, giocata sugli acuti, dissociata dal suo corpo.
Enzo Jannacci aveva il cognome più bello del mondo.
Per un giorno quindi il genio del cantautore milanese rivivrà a Monte Castello di Vibio, con il magnifico scenario del piccolo Concordia a fare da cornice, grazie allo spettacolo “Dentro il cuore di Enzo Jannacci”, un progetto ideato dai tre affiatati musicisti Caponeri-Barbaro-Paradisi che insieme compongono una sorta di derivazione degli storici gruppi musicali Altrocanto/Tribù Acustica.
In caso di sold out dello spettacolo serale sarà possibile una replica pomeridiana alle 17.30. Per questo si invitano gli interessati, visti i posti limitati, a contattare il teatro per le prenotazioni.
Il prezzo del biglietto è di 25 euro.
Info e prenotazioni:
www.teatropiccolo.it – Tel. 075 8780737
Associazione culturale Liberarte: 338 7541231

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*