Gubbio, Teatro: “Tacchi misti” ad agosto

tacchi(umbriajournal.com) GUBBIO – 16 paia di scarpe, 4 attrici, 16 personaggi femminili creati dalla penna di Gloria Calderòn Kellett, questo è Tacchi misti, la divertentissima e irriverente commedia che chiude domenica 11 agosto, alle 21,15 la rassegna di teatro estivo al Chiostro di San Pietro a Gubbio.

Un’ampia carrellata di esperienze, ironiche, graffianti, audaci, raccontate, cantate e ballate in una sequenza rapidissima di ritratti; una sorta di “roulette russa” dove, ad ogni numero, corrisponde un paio di scarpe e un nome (La fidanzata, la casalinga, la cinica, la Dea, La ladra, la prima donna ecc.).
Uno spettacolo che ha tramortito di risate il pubblico romano al suo debutto, le quattro attrici – davvero in stato di grazia – provengono dall’Accademia d’arte drammatica e hanno consolidate carriere teatrali e cinematografiche. La vena comica delle quattro è supportata da uno splendido affiatamento e da una sorprendente immedesimazione nei 16 personaggi che popolano la scena e tendono a invadere la sala. Non sembrano solo macchiette queste 4 donne moltiplicate per 4, ma ci fanno pensare a qualcuno che abbiamo conosciuto: un parente o un’amica, qualcuno di vero e vivo.

L’altra caratteristica notevole che contribuisce al successo dello spettacolo è la comicità della scrittrice brillante americana Gloria Calderòn Kellett, una comicità urbana, moderna.
“Trovare un uomo che vale è impresa difficile. – dice la Kellett- Trovare un buon monologo, ancora di più. Specialmente se sei una ragazza. Così ho deciso di mettermi a scrivere monologhi per donne… ed è così che sono nati i miei spettacoli teatrali. Ho avuto la fortuna, nella mia vita, di incontrare molte donne interessanti e questi monologhi sono una dichiarazione d’amore verso di loro”
Per informazioni e prenotazioni ci si può rivolgere al Servizio Turistico Associato I.A.T. di Gubbio, tel. 075/9220693.
In caso di maltempo gli spettacoli verranno effettuati presso il Teatro Comunale.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*