FOLIGNO, PROSA, TEATRO SAN CARLO, “IERI, L’ALTRO IERI, DIARIO DEL TEMPO”

Lucia Calamaro
Lucia Calamaro
Lucia Calamaro

(umbriajournal.com) FOLIGNO – Una nuova produzione del Teatro Stabile dell’Umbria “Ieri, l’altro ieri, diario del tempo” viene proposta giovedì 20 marzo al teatro San Carlo alle 21. Quest’opera, già dalle premesse, si annuncia come rappresentativa della drammaturgia contemporanea. La creativa Lucia Calamaro, già vincitrice del “Premio Franco Enriquez” come migliore autrice, interprete e regista, non smentirà l’attribuzione di stima che il pubblico anche umbro le ha già espresso qualche settimana fa a Solomeo per “L’origine del mondo”.

La trama riguarda il rapporto con il tempo, il frantoio che non smette mai di macinare. Si parla dei problemi che ognuno di noi ha con lo scorrere delle ore: l’età che avremo, che abbiamo, che non avremo più. Questa riflessione teorica si incastra in un filo narrativo che si dipana su problematiche dell’oggi. La disoccupata cronica (Federica Santoro), la supplente di lettere a fine carriera (Daniela Piperno), l’impiegato obbligato al part-time (Roberto Rustioni) e lo studente di filosofia parcheggiato all’università (Davide Grillo), sono accomunati dallo stesso surplus temporale.

Le loro giornate, non compresse da impegni ed orari rigidamente prefissati, si dilatano a dismisura sformandosi ed appesantendosi, istillando in essi l’ inevitabile domanda: “come posso ingannare il tempo?”. La conseguente rarefazione dei rapporti sociali, la perdita di significativi compiti da svolgere, sviluppano in Federica, Daniela, Roberto e Davide (nella scena gli attori mantengono gli stessi nomi) la cocciuta volontà di continuare ad esistere solo per non impazzire.

I quattro rappresentano in fondo un’umanità forte, intelligente, la cui abilità maggiore consisterà nel tutelare la stessa qualità umana nonostante il “fuori” cerchi sistematicamente di cancellarla. Lo spettacolo si articola in due atti (il primo di 1 ora e 35 minuti ed il secondo di 1 ora e 5 minuti. Per le prenotazioni telefoniche (075/57542222). Vendita biglietti: botteghino Teatro Politeama Clarici da una settimana prima dello spettacolo tutti i giorni dalle 17,30 alle 20; botteghino teatro San Carlo: il 20 marzo dalle 20.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*