Allo Zut di Foligno, teatro: “Re: act” prosegue con “Primi passi sulla luna” di Cosentino

FOLIGNO – Prosegue a Foligno la suggestiva stagione di teatro contemporaneo “Re: Act” ideata dall’associazione culturale Zoe. Sarà sempre lo Zut, venerdì 17 aprile alle 21.15, ad ospitare il prossimo spettacolo della rassegna: “Primi passi sulla luna – Divagazioni provvisorie per uno spettacolo postumo” è con Andrea Cosentino, noto artista del teatro italiano che fa dell’ironia e della leggerezza un arma molto importante di critica sociale e legata al teatro contemporaneo.

“Primi passi sulla luna” è con Andrea Cosentino, indicazione di regia di Andrea Virgilio Franceschi, collaborazione artistica di Valentina Giacchetti e produzione di Pierfrancesco Pisani con la collaborazione di Kilowatt Festival-Litta Produzioni-Teatro Forsennato.

Questo lavoro di Cosentino inquadra immagini del futuro ormai passate, prendendo spunto dal quarantennale del primo allunaggio, passando per il centenario del manifesto futurista, il cinquantenario della creazione della prima Barbie e i dieci anni dalla morte di Stanley Kubrick. Lo sbarco sulla luna dà il la a una schiera di improbabili personaggi per discettare di sosia viterbesi di Armstrong e torri gemelle, monoliti, alieni e spiritualità, scimmie, tapiri e licantropi.

Cosentino, radicalizzando la sua ricerca, ci presenta una performance che rifiuta di farsi spettacolo, e si dà sotto forma di frammenti di un’opera impossibile, capolavoro postumo e incompiuto, improvvisazioni e digressioni senza rete e lista di ingredienti forniti crudi agli spettatori, perché ognuno li cucini a proprio piacimento e misura. Al cuore del tutto c’è uno squarcio di storia intima, anch’essa forse vera-forse falsa. Contro la sete di realtà, l’ossessione per le storie vere, i fatti di cronaca e i reality show, Cosentino ci conduce in un viaggio surreale, esilarante e struggente, portato avanti al tempo imperfetto, che è il tempo dei giochi e dei sogni, e che si dissolve al presente.

Dopo l’appuntamento del 17 aprile la stagione “Re: Act” allo Zut si avvierà verso la conclusione con gli ultimi due spettacoli. Queste le date e i prossimi titoli: “PURGATORIO” (Lemuri/Zoe) l’ 8-9-10 maggio alle 18.30 e alle 21.15 (Finalista Premio Cappelletti 2013); “DEMONI-FRAMMENTI” (Alessandro Miele/Alessandra Crocco) il 15-16-17 maggio alle 18.30.

Lo Zut si caratterizza quindi sempre più come “casa del teatro” e residenza artistica teatrale importante a livello regionale e nazionale. E il teatro si conferma così il cuore pulsante dello spazio culturale di Foligno nato in corso Cavour nei luoghi dell’ex Cinema Vittoria. L’anima teatrale si afferma continuamente tra queste mura – che ospitano anche concerti, proiezioni, esposizioni, arti performative – soprattutto anche grazie ai suggestivi e originali appuntamenti della stagione teatrale “Re: Act, domande e risposte del teatro contemporaneo”, una proposta dell’Associazione Culturale Zoe che punta a dar spazio ai nuovi linguaggi, alle nuove tecnologie, alle nuove modalità di indagine e di utilizzo dello spazio scenico e del rapporto fra attore e spettatore: monologhi, dialoghi, silenzi, frastuoni, spaziando dal comico al tragico, dal visuale al sonoro. Una rassegna che con il suo cartellone mette in scena quindi una ricca diversità di proposte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*