Stefano Ragni e Guido Magnani al Festival di Musica Classica

Stefano Ragni e Marzia Crispolti Zacchia
Stefano Ragni e Marzia Crispolti Zacchia

Dopo il grandissimo successo di pubblico delle prime due serate, con una Sala del Teatro di Palazzo della Corgna riempita al massimo della sua capienza, il Festival di Musica Classica di Castiglione del Lago ha in programma il terzo appuntamento che vedrà protagonisti, martedì 26 agosto, il pianista Stefano Ragni accompagnato dalla voce del baritono Guido Magnani.

Il perugino Stefano Ragni, pianista, musicologo, docente al Conservatorio Morlacchi di Perugia, brillante conferenziere e saggista di formazione umanistica e filosofica, ha scelto, insieme al baritono romano Guido Magnani, un programma originale per la serata di domani. Si parte con la canzone “Caro mio ben” di Tommaso Giordani, poi “Scarlett” del contemporaneo Arturo Stàlteri; a seguire “Pietà Signore” di Alessandro Stradella, “Fioretto di S. Francesco” di padre Giuseppe Magrino e “Dalla guerra amorosa” di Georg Friedrich Händel; la seconda parte del concerto si aprirà con “Die Glocken zu Speier” di Carl Loewe, per proseguire con “Der Wanderer an den Mond” e “An die Musik” di Franz Schubert; a seguire “The Vagabond”, “Let Beauty awake” e “Wither must I wander” del britannico Ralph Vaughan Williams; epilogo affidato al poetico “Nebbie” di Ottorino Respighi.

Stefano Ragni e Guido Magnani sono reduci dalle celebrazioni del bimillenario della morte di Augusto tenutesi a Piazza del Drago di Perugia lo scorso 19 agosto.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*