Stagione Teatrale Corciano, presentato il programma

Stagione Teatrale Corciano, presentato il programma
“Questa amministrazione ha inaugurato la Stagione di Prosa, scegliendo, dopo avere vagliato tante proposte, di collaborare con il teatro Stabile dell’Umbria. Il primo anno è stato di rodaggio e reciproca conoscenza, il secondo di conferma dell’ottimo lavoro in itinere e quest’anno abbiamo deciso di consolidare ancora il percorso. Pertanto, fino al termine del mandato amministrativo continueremo a collaborare con il TSU”. Così Lorenzo Pierotti, assessore alle attività culturali e sviluppo economico del Comune di Corciano, in apertura della conferenza stampa per la presentazione del cartellone 2015/2016 al Teatro della Filarmonica.

“Sarà una stagione bellissima – ha aggiunto – con ospiti illustri e popolari, come Giorgio Tirabassi e Giobbe Covatta, capaci di avvicinare anche i non habitué del genere. Nonostante il comparto cultura sia stato ‘rivisitato’ – ha rimarcato Pierotti – con tagli del 60/70% rispetto agli anni precedenti vista la volontà di mantenere inalterato il livello dei servizi, continuiamo a garantire eventi di altissima qualità, con investimenti mirati che permettono di utilizzare le risorse in modo oculato”.

Accanto alla qualità delle proposte, sette pensate in esclusiva per il Teatro comunale, un gioiello riaperto al pubblico nel 2012 dopo un attento restauro attingendo a risorse europee, l’attenzione ai costi “invariati rispetto al 2015 – ha spiegato l’assessore – con abbonamenti a 60,00 euro ridotti a 42,00 per over 60 ed under 26.

La linea dell’amministrazione è quella di attrarre un pubblico vasto, di giovani e non solo e la soddisfazione più grande, lo scorso anno, è stata quella di entrare in Teatro e sentire molti ragazzi miei coetanei parlare con soddisfazione dell’esperienza di crescita vissuta nel partecipare per intero ad una stagione teatrale con nomi prestigiosi. Una specie di test che li ha convinti a ritornare per conoscere meglio questo mondo meraviglioso che tra quinte e sipario spiega molto della vita”.

Ad aprire il calendario, il 26 novembre, Giobbe Covatta con ‘La divina commediola’, personale versione della Divina Commedia dedicata ai diritti dei minori. L’8 dicembre, fuori abbonamento, Gianluca Iadecola e Lorenzo Capolsini proporranno ‘San Pietro all’osteria’, un tuffo nei racconti della tradizione popolare ed in antiche storie buffe che spesso affiancano superstizione e spiritualità. Nel pomeriggio di domenica, 27 dicembre, per sottolineare ancora il clima natalizio ‘Pasticceri’ con Roberto Abbiati e Leonardo Capuano; la storia di due gemelli che tra profumi e morbidi impasti prepareranno dal vivo creme e pasticcini (Capuano il pasticcere lo ha fatto davvero – ndr).

Il 15 gennaio, sarà la volta di ‘Coatto unico senza intervallo’ con Giorgio Tirabassi, attore di successo e grande popolarità che darà vita e voce a personaggi capaci di far sorridere e riflettere. Spazio anche alla musica con ‘Cetra una volta’, dedicato al quartetto Cetra, il 31 gennaio alle 17,00, concerto spettacolo con Stefano Fresi, Toni Fornari ed Emanuela Fresi.

L’attenzione alla tradizione si esprimerà con ‘Le intellettuali’, previsto il 12 febbraio, una rivisitazione piuttosto fedele del lavoro di Moliere interpretata da una compagnia molto affiatata, con Monica Conti, che ha curato adattamento e regia, Maria Aris, Stefano Braschi, Roberto Trifirò. Gran finale il 4 marzo con ‘Hamlet travestie – da john Poole e Antonio Petito a William Shakespeare’, riscrittura del testo classico che passa per burlesque e contemporaneità. A curare la regia Emanuele Valenti che si è avvalso della Compagnia di Punta Corsara, una realtà passata dalle origini a Scampia al migliore professionismo.

Stagione Teatrale Corciano

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*