Slow foot, camminata lenta nell’Alto Tevere

2014-05 slow foot - camminata lentaCamminare per riscoprire i valori dello stare insieme e del rispetto della natura all’insegna della “lentezza”, intesa come dare il giusto tempo alle cose in un mondo dominato dalla frenesia. È questo il senso di “Slow foot – Camminata lenta” organizzata per domenica 18 maggio dall’associazione Altotevere senza frontiere, in occasione della ottava Giornata mondiale della lentezza.

Un percorso ad anello fra antiche chiese e resti medievali nel territorio di Città di Castello, che vedrà come momento centrale la visita della chiesa di Santa Felicita di Paterna. Il tutto accompagnati da Giovanni Cangi, esperto di storia e architettura del territorio altotiberino.

Slow foot” si lega direttamente alla quarta edizione del Festival della solidarietà, promosso da Altotevere senza frontiere nei giorni 18-19-20 luglio 2014 al parco Ansa del Tevere di Città di Castello. Tema del Festival sarà infatti “La lentezza salverà il mondo”: un invito quasi “provocatorio” a riscoprire temi spesso trascurati come il camminare, l’ascolto, il contatto diretto con la natura. Gli eventi di avvicinamento al 4° festival della solidarietà proseguiranno il 2 giugno, con una la festa a scopo benefico “Work in progress” nel luogo dove sta sorgendo la nuova sede dell’associazione in via Maestri del lavoro d’Italia a Città di Castello.

Il programma della giornata

ore 8,45 ritrovo alla chiesa di Santa Maria d’Ara a Fiume

ore 9: partenza della passeggiata

ore 9,45 visita al sito dell’antica chiesa di San Martino in Fiume e prosecuzione per Paterna

ore 10,30 sosta colazione in località “La Martina”

ore 12: visita al sito della chiesa di Sant’Angelo di Vedovata

ore 12,30 arrivo alla chiesa di Santa Felicita e sosta per il pranzo

ore 17 rientro lungo il percorso effettuato con passaggio alla “Torraccia” di Fiume

Come partecipare. Quota di partecipazione (comprendente colazione, pranzo e percorso guidato) 10 euro. È gradita la conferma della partecipazione entro il 15 maggio ai numeri 3204223695, 3292055680 o alla mail info@altoteveresenzafrontiere.it.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*