Rappresentare la storia,convegno a Palazzo Manzoni

PERUGIA vecchiaSERIFGRAFICAPERUGIA – Il Convegno si propone di esaminare, in una prospettiva comparatistica, come l’attualità – segnata da guerre civili, trattati, epidemie… – venga rappresentata nella letteratura del XVI secolo in Francia e in Europa. Raccontare l’attualità è sempre molto complesso: la mancanza della distanza temporale, elemento imprescindibile per un’analisi ponderata della storia, impone cambiamenti nelle forme e nel linguaggio ed è alla base di storture nella lettura del presente. Il teatro, con le «tragédies politiques d’actualité», offre senza dubbio innumerevoli esempi sintomatici (François de Chantelouve, Simon Belyard, François Perrin, Christopher Marlowe, Agustin Tàrrega), ma anche la poesia di Denisot, Grévin, Agrippa d’Aubigné – per limitarci ai nomi più noti – non manca di offrire spunti fecondi. La letteratura, quando diventa referenziale, può risultare ‘semplice’ e offrire forme irregolari, troppo spesso trascurate e tacciate di facilità o stravaganza. Il Convegno vuole studiare proprio questo rapporto difficile e complesso tra attualità e creazione letteraria, con uno sguardo tanto sincronico quanto diacronico.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*