PERUGIA IERI E OGGI NEL THRILLER DELLA NEWTON COMPTON

PERUGIA IERI OGGI THRILLERC’è la città umbra al centro del thriller “La stanza del dipinto maledetto”, dell’autore bolognese Corrado Spelli, pubblicato dalla Newton Compton Editori. Più precisamente il romanzo trova ambientazione sia nella Perugia odierna che in quella del 1540, per l’esattezza nei giorni della Guerra del sale. Al centro della vicenda una ragazza inglese, Elizabeth, e suo padre, un esperto d’arte impegnato a studiare un misterioso affresco rinvenuto tra i resti della Rocca Paolina. Mentre la giovane Elizabeth conosce l’amore per Lars, studente svedese, il padre scoprirà una terribile verità, che coinvolge la stessa figlia.

“E’ una storia che può avere diversi piani di lettura – spiega l’autore -, si intersecano componenti thriller, storiche e fantasy. Ho trovato a Perugia e nei suoi dintorni l’ambientazione ideale per questo romanzo. Nel 2010 ho trascorso alcuni giorni nella città umbra, per conoscere i luoghi e calarmi meglio nell’ambiente”.
I capitoli, oltre all’alternanza temporale, sono portati avanti con voci narrative differenti, in prima persona femminile quelli ambientati al presente, in terza persona quelli che si dipanano nel Rinascimento perugino.
“La parte storica – precisa Spelli -, prende spunto dalla ‘Guerra del sale’ del 1540, quando le truppe del pontefice misero a ferro e fuoco Perugia. I capitoli storici, nella prima versione del romanzo, non erano presenti, ma venivano raccontati dai protagonisti. Successivamente, assieme alla casa editrice, abbiamo deciso di dare maggior risalto e importanza a questa parte, migliorando molto la tensione narrativa dell’opera”.

Corrado Spelli è un giornalista e scrittore bolognese che da anni lavora in un’agenzia di comunicazione. La stanza del dipinto maledetto è il suo primo romanzo.

Nella pagina seguente, la scheda del romanzo.

Perugia, 1540.
Quattordici cavalieri, giovani e valorosi, devono difendere la città dall’invasione delle truppe di Papa Paolo III. Ma uno di loro tradisce e trascina i suoi tredici compagni in un patto oscuro, suggellato da un rito satanico e destinato a sciogliersi soltanto 476 anni dopo.
Mancano pochi anni a quel fatidico 2016 quando Elizabeth si trasferisce a Perugia. È la figlia del professor McInley, uno storico dell’arte venuto da Londra per studiare un misterioso affresco rinvenuto nella Rocca Paolina. La ragazza comincia a frequentare l’università, cerca di fare amicizie, di sentirsi meno straniera. Tra i tanti nuovi compagni di corso incontra Lars, un ragazzo svedese affascinante ed enigmatico. Tra loro nasce subito una storia d’amore. Il professor McInley, nel frattempo, studia l’affresco, giorno e notte, senza tregua, tanto da sembrarne ossessionato. Chi sono gli uomini raffigurati nel dipinto? E cosa, di quel passato lontano, condiziona il presente e la vita della famiglia inglese?
Intanto una serie di omicidi terrificanti sconvolge la città. Tra le vittime c’è un solo collegamento: tutte stavano lavorando all’affresco della Rocca Paolina…

Un antico affresco misterioso scoperto a Perugia
Una ragazza inglese appena arrivata in città
Dopo quasi cinquecento anni di silenzio l’antica maledizione sta per rivelarsi

Altre informazioni sono reperibili a questi indirizzi internet:

http://www.corradospelli.it

http://blog.newtoncompton.com/la-stanza-del-dipinto-maledetto/

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*