Perugia 1416, festa ad Elce per atleti del Magnifico Rione di Porta Sant’Angelo

Sant’Angelo si sta preparando a vincere il Palio dei Rioni

Perugia 1416, festa ad Elce per atleti del Magnifico Rione di Porta Sant Angelo
PERUGIA – La serata ha avuto inizio alle 20 presso  il  ristorante Valentino di Elce , con un menù strettamente medioevale e folta presenza del rione, per la presentazione degli atleti .

Oltre 150 persone , tra i soci e amici , il rione  che ha maggior numero di associati ad ad oggi 160 ,  altri sono ancora arriveranno..

il Rione Sant’Angelo   si sta preparando a vincere il  Palio dei Rioni con entusiasmo, vitalità, spirito di gruppo e desiderio di conquistare la vittoria.

La partecipazione degli abitanti del Rione alla presentazione degli atleti  è stata ed è straordinaria, connotata da uno spirito di collaborazione, di discussione e di condivisione che fa comprendere quanto una comunità possa essere piena di vita,  e capace di organizzarsi.dice il console Francesco Tei “ E’ particolarmente piacevole constatare come

La rievocazione di Perugia 1416 sia percepito come un evento che, al di là dell’ovvia competizione che lo caratterizza, è in grado di risvegliare uno spirito di appartenenza, un orgoglio gioioso e giocoso che induce innumerevoli persone a dedicare gran parte del loro tempo libero agli aspetti organizzativi e pratici che connotano la manifestazione”

La cerimonia inizia con i primi piatti  medioevali realizzati da Ilaria ed Emiliano rugini ,

prosegue con il debutto del gruppo di  ragazze del rione e del contado , che gia si apprestano ad imparare le loro prime danze medioevali, coadiuvate dalla scuola di danze medioevali di Todi nella persone di ….

La squadra dei giocatori, capitanata da Luigi Ciurnella , ribolle di vitalità e di sano spirito ludico e “combattivo coadiuvato anche  dall capitano Alamo Ercolanelli e dal maresciallo Antonio Ribecco hanno presentato i venti atleti con una cerimonia d investitura e il dono della medaglia del Rione.

Il tutto si svolge con grande partecipazione anche della compagnia dei GRIFONCELLI capitanati dal ALEXIO BACHIORRI che descrive brevemente la neonata associazione „la Compagnia del Grifoncello, la prima compagnia d’arme delle sedici porte di Perugia riconosciuta a livello statutario (1300 circa), che in occasione della festa del santo Patrono della città vestiva il Grifo.

Una compagnia di giovani, appassionati di storia medievale, nata su spinta degli studi fatti da Alexio Bachiorri (colui che ha vestito i panni di Braccio Fortebracci alla rievocazione di Perugia 1416)“orgogliosi di vestire la loro livrea, nata da studi filologi nella sartoria Arlecchino di Perugia,si occupano di scherma storica in base ai trattati del 1400 .Il segreto del  entusiasmo dei ragazzi che vi partecipano è il cuore  e l’amicizia che li accomuna

Rione porta sant angelo il rione piu battagliero , si prepara con grande entusiamo a raccogliere

Viva partecipazione di tutti , , compresa la goliardiadi  perugia ,con sede in Elce, presente in gran uniforme la  Griphonatus goliardiae perusinae  .ha partecipato  alla festa del Rione quale tradizione secolare di vivere appieno gli anni universitari dal divertimento alla cultura dai 20anni agli  dai capelli argentati..

A solo 63 giorni dall’evento , con tanto ancora da fare , entusiasti per il lavoro svolto fin qui . Il Console  Francesco Tei e il Priore Mattia Masoltti

La serata si conclude con un tiro alla fune fra i tanti della goliardia e pochi atleti , ovvia vittoria degli atleti del rione.

Nomi degli atleti

Nico Brachini,Massimo Proietti, Luca Ceccarelli, Mattia Masotti, Riccardo Vipera, Lorenzo Guercini, Curzio Mugnani, Mattia Brenci , Daniele Taccaceli, Mrco Nuzzi Enrico Brachini Marco Degli Esposti Alessandro Rossi Nicola Ciancabilla, Davide Santucci, Federico Milletti, Stefano Faina, Federico Tini, Lorenzo Moricciani , Francesco Giaia.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*