Nuovi siti internet per Palazzo e Rocca di Castiglione

Palazzo della Corgna
Palazzo della Corgna

Castiglione del Lago – Presentati ufficialmente questa mattina da Lagodarte, società cooperativa di Castiglione del Lago attiva nei settori dei servizi sociali, culturali, ricreativi, educativi, turistici e che gestisce da anni il Percorso Museale, i due nuovi siti Internet di Palazzo della Corgna e della Rocca: si tratta di “palazzodellacorgna.it” e “roccamedievale.it”. Innovativi nella grafica e nei contenuti i “siti gemelli”, perfettamente connessi tra di loro, permettono di entrare virtualmente dentro la prestigiosa e raffinata dimora rinascimentale della famiglia Della Corgna e di visitare la possente Rocca Medievale, di prenotare e di pagare un biglietto, una visita guidata oppure di acquistare un libro: per i servizi di acquisto mancano ancora le necessarie autorizzazioni burocratiche che verranno perfezionate a giorni. Sarà poi possibile procedere all’acquisto mediante Paypal, bonifico bancario oppure con contrassegno.

Il siti sono collegati a quello del Comune di Castiglione del Lago e, uno degli obiettivi, è sicuramente quello di migliorare la visibilità e il posizionamento sui motori di ricerca. L’iniziativa di Lagodarte vuole ulteriormente valorizzare un sito museale che, con una media di oltre 30.000 biglietti venduti all’anno, si pone ai primissimi posti nell’intera Umbria. Particolare attenzione si vuole dare alle collaborazioni con le scuole del territorio, confermando una tendenza definita strategica dai dirigenti di Lagodarte. «Consolidare il già proficuo rapporto con gli studenti – ha spiegato Nadia Pasquali responsabile museale di Lagodarte – significa per noi fare una grossa operazione educativa e culturale: il concetto di accoglienza, in un territorio come il nostro ricco di storia, di arte e di bellezza, passa necessariamente dalla conoscenza e dalla consapevolezza che i cittadini hanno del proprio mondo. Solo conoscendo bene ciò che possediamo riusciremo a diventare efficaci promotori turistici delle nostre città e del nostro ambiente naturale». Le informazioni contenute nel sito sono state vagliate e studiate nei minimi dettagli. Il percorso museale e il nuovi siti si pongono anche l’obiettivo di migliorare ed incrementare il flusso di informazioni e la qualità del servizio di orientamento turistico.

Sito Palazzo Corgna concertiA presentare i contenuti tecnici e le strategie di marketing è intervenuto Luca Dini in rappresentanza dell’agenzia Focus Marketing: «Due siti gemelli per due strutture collegate, ma che i visitatori percepiscono come due strutture separate. Da una ricerca fatta sui motori di ricerca abbiamo percepito come in molti cerchino l’uno o l’altra struttura separatamente, senza rendersi conto che si tratta di un percorso unico. Allora abbiamo deciso di realizzare due siti simili nella struttura, il cui contenuto si differenzia, ma che comunque avranno dei continui rimandi e link l’uno all’altro». A pieno regime si potrà prenotare online, acquistare oggetti e libri del bookshop, avere informazioni su eventi e iniziative, vedere video presentazioni. Nei siti gemelli ci sarà una sezione dedicata ai progetti didattici: guide interattive, spiegazioni approfondite delle singole stanze, visite virtuali, video dimostrativi o semplicemente promozioni pubblicitarie sono solo alcune delle attività che si potrebbero fare attraverso una successiva implementazione dei QR Code. «Sono due “siti responsive” – ha sottolineato Dini – in grado di adattarsi graficamente in modo automatico al dispositivo coi quali vengono visualizzati (computer con diverse risoluzioni, tablet, smartphone, web tv) riducendo al minimo la necessità per l’utente di ridimensionamento e scorrimento dei contenuti. I siti superano quindi le ultime novità imposte in fatto di ricerca da Google, che da un mese favorisce nella ricerca i siti “mobile friendly”. Il Palazzo e la Rocca sono elementi fondamentali di promozione del territorio: si può pensare a migliorare l’inserimento e il collegamento con circuiti museali dell’area vasta Trasimeno, promuovere in maniera integrata “pacchetti” con strutture ricettive, incentivare il “social networking”». Il sindaco Sergio Batino infine si è complimentato per la scelta grafica, la bellezza delle foto, la semplicità e la fruibilità dei siti dando anche alcuni suggerimenti sui testi che potrebbero essere inseriti, creando ad esempio una sezione dedicata ai miti e alle leggende del territorio legate al Palazzo e alla Rocca.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*