Natale Perugia 2015, presentato il programma degli eventi

Natale Perugia 2015, presentato il programma degli eventi
Altro punto di forza sarà l’iniziativa tramite la quale piazza Italia verrà trasformata in area della solidarietà

Le luci del Natale sono pronte a riaccendersi su Perugia. In occasione delle Festività 2015, l’Amministrazione comunale, in collaborazione con operatori culturali e soggetti privati, mondo dell’associazionismo e cittadini, ha realizzato un ricchissimo cartellone di eventi che spaziano dalla musica al teatro, dalla danza alle attività letterarie, dagli eventi aggregativi alle mostre.

Non mancheranno, secondo tradizione, i numerosi mercatini, i presepi, gli spettacoli riservati ai bambini. Dunque un progetto a largo respiro che intende valorizzare i luoghi e le eccellenze culturali di Perugia, di oggi e di ieri, consentendo di riscoprire le tradizioni e le radici della città, ma con uno sguardo rivolto al futuro.
Il programma, rivolto a tutte le tipologie di utenti, si svilupperà principalmente nel Centro storico di Perugia, ma senza dimenticare tutti gli altri quartieri.
Il programma è stato presentato stamattina nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta nella sala Rossa di palazzo dei Priori.

“Quest’anno – ha evidenziato l’assessore Cristiana Casaioli aprendo l’incontro – abbiamo lavorato in modo ancora più attento in vista delle Festività. Sono state programmate, non a caso, tantissime manifestazioni che confermano ulteriormente il fermento che c’è nella nostra città”. La spinta ulteriore a lavorare così alacremente è arrivata proprio dalle associazioni: durante un incontro – ha ricordato l’assessore – proprio le associazioni hanno confermato all’Amministrazione il desiderio di volere lavorare insieme per l’organizzazione del programma. Ne è venuto fuori un cartellone di appuntamenti fittissimi e variegati, frutto dell’attività di tutte le componenti, Istituzioni e non, a conferma di un’espressione unica della città e della volontà comune di impegnarsi per ridare a Perugia il suo splendore.

Per ciò che concerne gli eventi, Casaioli ha ricordato che il progetto è partito tempo fa con un concorso di idee, riservato alle scuole di design, finalizzato alla creazione di strutture espositive per il centro storico. L’iniziativa puntava a realizzare delle realtà mercatali che consentissero di valorizzare le mostre stesse, ma anche i monumenti cittadini. Sono stati 50 gli elaborati presentati: tutti saranno espositi in una mostra che si terrà all’ex ospedale Santa Maria della Misericordia di via Oberdan, mentre i primi tre classificati saranno premiati il 5 dicembre in piazza IV novembre.

Un’attenzione particolare sarà riservata ai prodotti tipici perugini ed umbri: due saranno, a tal proposito le esposizioni dedicate al Food&Design. In piazza IV novembre ci sarà il mercato di manufatti di artigianato locale, mentre a Sant’Ercolano l’esposizione dei prodotti eno-gastronomici umbri.

Altro punto di forza sarà l’iniziativa tramite la quale piazza Italia verrà trasformata in area della solidarietà, a disposizione delle associazioni di volontariato.
Da non dimenticare un appuntamento tutto nuovo: l’annullo filatelico, in programma il 20 dicembre, in Sala del Plastico della Rocca Paolina; verrà presentato il primo francobollo di Natale.

[otw_shortcode_info_box border_type=”bordered” border_color_class=”otw-green-border” border_style=”dashed” shadow=”shadow-outer” background_pattern=”otw-pattern-3″]L’Assessore Casaioli ha comunque precisato che le iniziative di Natale non riguarderanno solamente l’acropoli, ma anche gli altri quartieri della città ed i borghi, soprattutto con riferimento ai tantissimi presepi che si potranno ammirare anche grazie a visite guidate. Alcuni esempi: Monteluce con la “Bobborun”, corsa non competitiva con vestito di Babbo Natale (13 dicembre), e concerto del coro di Monteluce (19 dicembre alle 16); via dei Priori con le sue iniziative a tema, via dei Filosofi che diventerà via dei colori. Ed ancora San Marco, Bagnaia, Casa del Diavolo, San Sisto. Insomma una città viva e vitale ed un programma ricco che conferma la fervente attività che c’è su tutto il territorio.[/otw_shortcode_info_box][otw_shortcode_info_box border_type=”bordered” border_color_class=”otw-green-border” border_style=”dashed” shadow=”shadow-outer” background_pattern=”otw-pattern-3″]L’Assessore Casaioli ha comunque precisato che le iniziative di Natale non riguarderanno solamente l’acropoli, ma anche gli altri quartieri della città ed i borghi, soprattutto con riferimento ai tantissimi presepi che si potranno ammirare anche grazie a visite guidate. Alcuni esempi: Monteluce con la “Bobborun”, corsa non competitiva con vestito di Babbo Natale (13 dicembre), e concerto del coro di Monteluce (19 dicembre alle 16); via dei Priori con le sue iniziative a tema, via dei Filosofi che diventerà via dei colori. Ed ancora San Marco, Bagnaia, Casa del Diavolo, San Sisto. Insomma una città viva e vitale ed un programma ricco che conferma la fervente attività che c’è su tutto il territorio.[/otw_shortcode_info_box]

Anche l’assessore Teresa Severini ha confermato che quest’anno è stato fatto un bel lavoro di squadra, certamente con grande fatica, ma anche con senso di collaborazione. Per illustrare il programma, molto dettagliato, verrà distribuito in tutti i luoghi d’interesse della città un opuscolo informativo, realizzato sapientemente dall’ufficio comunicazione e grafica del Comune.

Facendo un excursus generale degli appuntamenti, definiti dall’assessore un “fuoco d’artificio”, Severini si è soffermata innanzitutto sulle mostre. “Il Natale – ha detto – può essere un veicolo importante anche per diffondere in Italia ed all’estero i tanti eventi culturali che si terranno a Perugia”. Il riferimento è “all’età delle favole antiche” sulla figura di Brugnoli, ma anche all’inaugurazione (18 dicembre) del restauro del Grande Nero di Burri., opera che dà prestigio alla città.

Non mancheranno i concerti grazie alla collaborazione con il Conservatorio e la Fondazione Perugia Musica Classica; molti di questi si terranno fuori del Centro storico come nel caso delle cinque performances connesse al “Cantico di Natale” con la figura di San Francesco al centro.

Nell’ambito degli eventi culturali una parte centrale sarà dedicata al teatro, con particolare riferimento al teatro in piazza.
Il primo dicembre riflettori accesi su Prospero Podiani, con un convegno a lui dedicato.

“Un dato è certo – ha detto l’assessore – Tutti coloro che organizzeranno eventi saranno inseriti nel programma generale, a disposizione sul sito internet del Comune”.
Quando si parla di Natale, infine, immancabile il riferimento ai presepi, parte centrale della tradizione perugina. Grazie alla collaborazione con la Diocesi, saranno tantissimi: a Borgo Sant’Antonio, a Santo Stefano in via dei Priori, a San Lorenzo e piazza IV novembre, a Sant’Ercolano e San Domenico e tanti altri.
Il 13 dicembre poi si terrà la processione e dalle 18 cerimonia di apertura della porta santa.

“Grazie a tutti coloro che hanno collaborato a questo progetto, perché grazie all’aiuto di tutti è stato possibile raggiungere il risultato. Questo è l’anno della luce; per questo, oltre alle tradizionali luci di Natale, ci saranno delle sorprese, visto che verranno illuminati angoli della città in modo permanente non solo per il periodo delle Festività”.

Si comincia, dunque, il 28 novembre con l’accensione delle luminarie natalizie e dell’albero di Natale (13 metri) posto in piazza IV Novembre, nonché con l’apertura delle pista di ghiaccio che sarà in piazza della Repubblica fino al 10 gennaio.

Queste sono le principali attrazioni del progetto denominato “atmosfere di Natale”, promosso dal consorzio “Perugia in centro” in collaborazione con il Comune ed Arci Perugia. Lo stesso, oltre agli eventi citati, prevede anche l’anteprima di Natale, ossia sconti del 20per cento in tutti i negozi aderenti sabato 28 novembre in occasione dell’accensione delle luminarie. Ed ancora l’area ludica per ragazzi (il Villaggio del gioco dal 5 dicembre al 10 gennaio) in piazza Matteotti, con spazi espositivi, zona ristoro e zona laboratorio.

Non poteva mancare l’attesissimo mercatino “Natale alla Rocca”, in programma alla Rocca Paolina dal 5 dicembre al 6 gennaio. Infine Piazza Italia, nei giorni dal 5 all’8 dicembre, il 12 e 13 ed il 19 e 20 dicembre, si trasformerà in piazza della Solidarietà, per ospitare gli stand del mondo del volontariato, promuovendo attività, iniziative e prodotti.

Impressionante il numero delle iniziative dedicate a tutte le arti. Gli eventi teatrali si snoderanno tra la sala Contu (Venanti), il Pavone (14 e 16 dicembre), lo Stabile dell’Umbria (4 spettacoli), il Brecht di San Sisto (4-5-11 dicembre), il teatro di figura umbro, il Bicini, il piccolo teatro San Martino.
Nel campo della musica, spiccano il concerto degli auguri (Santa Giuliana 20 dicembre), il cantico di Natale, suddiviso in cinque concerti a cura della fondazione musica classica onlus, i quattro concerti della seconda rassegna organizzata dall’Associazione Symphonia.

Si rinnova l’offerta delle mostre d’arte, dopo il successo della collezione Panza. L’11 dicembre fino al 28 febbraio a palazzo della Penna ci sarà “l’età delle favole antiche” sulla figura di Annibale Brugnoli; Giovedì 17 dicembre, al primo piano del Museo civico di Palazzo della Penna, verrà inaugurata la mostra Exhibition for Perugia Youth Capital, risultato di due progetti espositivi elaborati dalle associazioni Centro Studi Umanistici per l’Umbria e Circolo delle Menti.
Venerdì 18 dicembre si svolgerà una giornata dedicata interamente all’artista Alberto Burri, in occasione delle celebrazioni del centenario della sua nascita.
Per la danza dal 20 dicembre parte una serie di spettacoli dal titolo “Corpi uscenti”.

Per garantire al meglio la fruibilità degli eventi sono previste anche una serie di agevolazioni trasportistiche. Nel dettaglio fino al 10 gennaio in tutti i parcheggi, escluso quello del mercato coperto, sarà applicata una tariffa giornaliera di massimo 5,70 euro. Ed ancora per i giorni 28-29 novembre; 5-6-7-8-12–13-19–20-24-25-26-27 dicembre 2015; 1-2-3-6 gennaio 2016 sarà possibile acquistare, presso le biglietterie automatiche del minimetrò, il biglietto “multiviaggi famiglia” al costo di € 4.00, valido per n. 4 ingressi solo su minimetrò ed esclusivamente nei giorni citati.
Verrà innalzata, poi, la gratuità per tutti i minori fino a 12 anni.

Infine in occasione del Capodanno l’orario di esercizio del Minimetrò sarà prolungato fino alle ore 2.
E proprio la notte di San Silvestro trasformerà il centro di Perugia in una pista da ballo dall’atmosfera unica: il Capodanno al centro, a cura del Consorzio, animerà tutte le principali vie dell’acropoli, da Corso Vannucci a piazza della Repubblica (sonorizzazione della pista di ghiaccio con Dj), da Corso Cavour/Sant’Ercolano (pizzica) a Corso Garibaldi (concerto e dj set), da piazza Matteotti (swing) a piazza Morlacchi (rock), solo per citarne alcune. Contestualmente girerà per la città una postazione itinerante e sonorizzata sul City Bus, con al suo interno un dj.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*