Umf, teatro Morlacchi Perugia, grande successo di “Classic&jazz”

Classic&jazz

di Luana Pioppi
Perugia – “Classic&jazz” ha fatto centro. Grande successo del concerto di apertura della 15esima edizione di “UmbriaMusicFest International”, in programma in Umbria fino al prossimo 22 settembre, che si è tenuto venerdì sera presso il teatro Morlacchi di Perugia.

La coppia formata dal maestro Walter Attanasi, ideatore e direttore della manifestazione, e da Danilo Rea, uno dei pianisti più importanti del panorama jazzistico italiano, ha conquistato il pubblico presente dando vita ad un’esibizione piena di sorprese ed improvvisazioni musicali. Ad accompagnarli l’Orchestra da Camera Czech Virtuosi formata da tredici violini, quattro violoncelli ed un contrabbasso.

Il concerto, durato circa due ore, si è aperto con il “Divertimento re maggiore kv 136” di Wolfang Amadeus Mozart. Sul palco solo il maestro Attanasi e l’orchestra che hanno proseguito l’esibizione con la sinfonia numero 45 di Joseph Haydn, nota come la “Sinfonia degli adii”. Durante l’esecuzione del brano i musicisti, come prevede l’opera, si sono alzati uno ad uno fino a svuotare il palco. A quel punto è entrato Danilo Rea che ha suonato le ultime note della sinfonia con il suo stile unico e coinvolgente. Il concerto è ripreso con la “Serenata in mi maggiore, opera 22” di Antonin Dvorak e con l’adagio, molto toccante, di Samuel Barber a cui ha fatto seguito un lungo applauso. Dopo una breve pausa sono stati eseguite anche l'”Humoreska” di Antonin Dvorak, i “Crisantemi” di Giacomo Puccini – dove Rea si è esibito in un altro bell’assolo – l’intermezzo della “Cavalleria Rusticana” di Pietro Mascagni fino a culminare con “Eine Kleine Nachtmusik, serenata in sol maggiore k 525” di Wolfang Amadeus Mozart. Walter Attanasi e Danilo Rea, dopo un lungo applauso, hanno concesso il bis eseguendo di nuovo “Humoreska” di Antonin Dvorak.

Un successo, quindi, per l’esperimento di questi due artisti di fama internazionale che lo hanno eseguito per la prima volta in Italia rendendo omaggio e sostenendo la candidatura “Perugia2019 con i luoghi di Francesco d’Assisi e dell’Umbria”, città candidata a capitale Europea della Cultura 2019. Il concerto è stato organizzato in collaborazione con il Comune di Perugia, Italia Arte Fest e con il sostegno ed il patrocinio della Regione Umbria.

La 15esima edizione di “UmbriaMusicFest International” proseguirà sabato 20 settembre con un concerto dal titolo “L’arco e il tasto, dal Barocco al Galante” in programma presso Casa Menotti – Fondazione Monini a Spoleto e domenica 21 settembre, sempre con la stessa esibizione, presso il Chiostro Santa Maria della Pace di Massa Martana. Si concluderà lunedì 22 settembre, presso l’aula magna dell’Università per Stranieri di Perugia, con “Romanza”, un’esibizione organizzata in collaborazione con Penelope, associazione nazionale delle famiglie e degli amici delle persone scomparse.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*