Umbria Jazz, al lavoro anche decine volontari Croce rossa

cri-rip(umbriajournal.com) PERUGIA – Una presenza discreta ma preziosa,a Umbria Jazz, e’ quella della Croce rossa. Nei dieci giorni del festival il Comitato regionale Umbria, con la collaborazione di tutti i comitati locali e con i due comitati provinciali di Perugia e Terni, ha predisposto numerose postazioni, fisse e mobili, con decine di volontari al lavoro.
Con la presenza continua di unita’ mobili con a bordo personale specializzato pronto ad intervenire e a prestare
soccorso si vuole garantire la sicurezza e la tutela sanitaria in caso di necessita’.
Le principali postazioni sanitarie sono operative dalla mattina, fino a tarda notte, nei principali spazi del festival e dove e’ previsto il maggiore afflusso di pubblico: l’Arena Santa Giuliana, Piazza IV Novembre, Giardini Carducci-Piazza Italia, dove e’ installato anche un Ambulatorio Mobile, piazza Matteotti, piu’ tre squadre di volontari appiedate a Corso Vannucci.
In ogni postazione e’ presente un equipaggio composto da un autista, soccorritori e operatori specializzati. Tutti gli equipaggi hanno almeno un componente con certificazione Blsd (Basic life support defibrillation) e sono dotati di un defibrillatore.
”Sono particolarmente soddisfatto – ha detto il presidente regionale, Paolo Scura – dell’adesione di tutti i comitati locali Cri della regione e dell’impegno dimostrato dalle decine di volontari coinvolti, sempre presenti e disponibili. Umbria Jazz e’ un grande evento, e noi ci attiviamo, come sempre avviene in circostanze simili, per dare il nostro contributo al fine di garantire il benessere, la tranquillita’ e la sicurezza per tutti
coloro che partecipano”

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*