Umbria Jazz 2013 Partita del cuore

[wzslider autoplay=”true” info=”true” lightbox=”true”]

(umbriajournal.com) PERUGIA – Grande Partita del Jazz per la solidarietà, ieri sera a Perugia. La Nazionale Italiana Cantanti e la Nazionale Italiana Jazzisti hanno combattuto fino alla fine per assicurarsi la vittoria. E’ stato gol di Antonio Maggio e di Vincenzo Capua, a far vincere la compagine dei Cantanti guidata da Sandro Giacobbe, mentre i Jazzisti, guidati da Walter Novellino, si sono dovuti accontentare del tiro messo a segno da Saverio Gerardi. La partita è stata diretta da Aleandro Di Paolo con gli assistenti Luca Ciancaleone e Filippo Valeriani. L’apertura dello stadio è avvenuta un’ora prima del fischietto di inizio per un pre-gara canoro. I pirotecnici Funkoff intorno alle 17.20 si sono esibiti e a seguire l’attrice Isabelle Adriani che, affiancata dal giornalista Marco Cruciani, ha presentato la Partita del jazz per la solidarietà.

Dopo le esibizioni delle cantautrici Erica Mou e Mariella Nava l’inizio della Partita del Jazz è stato dato dall’Inno d’Italia cantato dal tenore Fabio Armiliato. Durante l’intervallo i presentatori hanno invitato in campo per un saluto Stefano Vinti, l’assessore ai Lavori pubblici della Regione Umbria, il sindaco di Perugia Wladimiro Boccali e il direttore generale di PAC 2000A Conad, Danilo Toppetti.

Al termine dei saluti, nuova esibizione di Erica Mou seguita dal tenore Matteo Macchioni con l’esecuzione del Nessun dorma della Turandot di Puccini. L’iniziativa è stata promossa da Conad e da Fondazione Umbria Jazz e ha consentito di raccogliere fondi che saranno destinati alla realizzazione di spazi per la rianimazione pediatrica nell’Azienda ospedaliera di Perugia. I biglietti acquistati per la Partita del Jazz danno il diritto, inoltre, di usufruire di uno sconto su una spesa minima di 50 euro pari al costo del biglietto stesso (10 euro). Basterà presentarli alla cassa dei punti di vendita di Conad presenti in Umbria.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*