Spello: il I Festival internazionale di musica medievale “Magister In Concerto”

micrologus_conferenza stampa(umbriajournal.com) SPELLO – La musica medievale scende in piazza attraverso maestri di alto livello che offrono alla città il loro sapere. Ecco così uscire dal Centro studi europeo di musica medievale “Adolfo Broegg” a Spello il I Festival di musica medievale ”Magister In Concerto” dal 27 luglio al 1 agosto, una rassegna unica che si intreccia con l’attività del centro che in quei giorni ospiterà il IV Corso internazionale di musica medievale “Guillaume de Machaut e la sua influenza sulla musica in Italia nel XIV secolo”.

Gli stessi insegnanti, impegnati durante il giorno con i corsi, si esibiranno insieme ad alcuni allievi in quattro serate uniche.

Tutti i concerti si svolgeranno nella Piazza della Loggia dalle ore 22. Si iniziata sabato 27 con “Lucrezia: la figlia del Papa Borgia” dell’ensemble Medusa

Con Patrizia Bovi (Umbria), Leah Stuttard (Inghilterra), Crawford Young (Usa/Svizzera); domenica 28 si esibiranno i “Giocolari In Festa” con Ulrich Pfeifer (Germania/Italia), Goffredo Degli Esposti e Gabriele Russo (Umbria). A seguire festa con danze popolari. Lunedì 29 andranno in scena nella prima parte Stefano Graziano (Umbria) con il liuto rinascimentale e nella seconda parte con “Medioevo e Rinascimento: dalle Highlands alle Ande”. Il festival chiude martedì con “Danze e Saltarelli: tra Medioevo e tradizione” con Francesco Savoretti (Marche), Giordano Ceccotti e Goffredo Degli Esposti (Umbria). A seguire festa con danze popolari.

Il programma del festival è stato presentato questa mattina nella Sala degli Zuccari del palazzo comunale. “ Spero che il rapporto del Centro studi “Adolfo Broegg” con la città prosegua anche per il futuro – ha spiegato il sindaco Sandro Vitali – anche per tanti giovani che si avvicinano a questa musica”. Patrizia Bovi del Micrologus ha spiegato che si tratta di un corso così alto livello tanto che la prestigiosa Fondazione Royaumont ha creato tre borse di studio per tre studenti, mentre Gabriele Russo del Micorlogus ha illustrato i corsi, riservati per studenti avanzati e principianti che arrivano anche dall’Argentina e dal Giappone. “Il centro studi è molto importante per la città – ha detto l’assessore alla cultura Liana Tili – è vitale e la sua attività è sempre stata costante in questi anni. In più ci offrirà quattro serate di alto livello”. Goffredo degli Esposti del Micrologus ha presentato i quattro concerti che saranno eseguiti da musicisti di musica mediale di fama internazionale.

 

 

Al IV Corso internazionale di musica medievale “Guillaume de Machaut” parteciperanno 48 studenti provenienti da tutto il mondo. I corsi si apriranno con una conferenza pubblica sabato 27 luglio alle 15,30 di Simone Sorini che parlerà della musica di “Guillaume de Machaut” anche attraverso la visione di immagini. I corsi attivati saranno: canto (avanzati) con Patrizia Bovi (Micrologus); canto (principianti) con Ulrich Pfeifer (Micrologus); approfondimento (avanzati): “La polifonia di Guillaume De Machaut” con Lucien Kandel; liuto con Crawford Young; arpa con Leah Stuttard (Micrologus); archi medievali con Gabriele Russo (Micrologus); fiati medievali con Goffredo Degli Esposti (Micrologus); percussioni con Francesco Lavoretti; Ghironda, Symphonia con Giordano Ceccotti; Danza (avanzati) con Veronique Daniels; Danza (principianti) con Natalie Braker; materie complementari: Musica e retorica con Simone Sorini; Notazione con Veronique Daniels; Musica D’insieme (avanzati) con Patrizia Bovi, Crawford Young; musica d’insieme (principianti) con Goffredo Degli Esposti, Gabriele Russo, Ulrich Pfeifer.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*