Primi d'Italia

Sagra Musicale Umbra, i concerti di sabato 16 settembre

Sabato 16 settembre 2017 la Sagra Musicale Umbra, arriva al suo penultimo giorno

Sagra Musicale Umbra, i concerti di sabato 16 settembre

PERUGIA – Sabato 16 settembre 2017 la Sagra Musicale Umbra, arriva al suo penultimo giorno, con tre importanti appuntamenti. Alle ore 12:00 a Trevi, nel Museo di San Francesco, l’ensemble vocale Libercantus e l’ensemble di cornetti e tromboni Nova Alta saranno impegnati in un concerto dove verrà proposto un programma di rara esecuzione, con la Johannes-Passion di Schütz e il brano «Lehre uns bedenken» per coro a 5 voci e strumenti di Schein.

Alle ore 17:00 la Sagra Musicale Umbra sarà presente con un concerto a Norcia, la città di San Benedetto, per portare una testimonianza di solidarietà fraterna alla popolazione, colpita con veemenza dal sisma del 2016. A questo luogo che irradiò col monachesimo la rinascita culturale e spirituale di tutta l’Europa medioevale, la Sagra Musicale Umbra vuole indirizzare un messaggio di una nuova alba, con la Sunrise Mass (Messa dell’Aurora, per coro a quattro voci, pianoforte e quartetto d’archi) di Ola Gjeilo, compositore norvegese di musica corale d’ispirazione spirituale, fra i più autorevoli del panorama contemporaneo.

La Sunrise Mass, opera scritta nel 2008, fra le più note del compositore, è caratterizzata da una comunicativa spontanea e visiva, di comprensione immediata. Questo lavoro sarà affiancato da altri due brani di  grande espressività di Ola Gjeilo: Luminous Night of the Soul (scritto nel 2011) e  Dark Night of the Soul (scritto nel 2010).

Il concerto sarà eseguito dal Coro Giovanile dell’Umbria (istituito dall’Arcum), dal Coro Canticum Novum di Solomeo e dall’Orchestra da Camera di Perugia diretti dal Maestro Fabio Ciofini.

Alle ore 21:00 è previsto un altro momento esecutivo esemplare che la Sagra Musicale Umbra consegnerà alla Chiesa perugina intitolata a San Filippo Neri (il creatore dell’Oratorio), dove l’autorevolezza interpretativa dell’Ensemble vocale e strumentale La Nuova Musica guidata da David Bates, metterà a confronto due capolavori nati alla metà del Seicento, l’uno nella Roma della Confraternita del Crocifisso, l’Historia sacra del Jefte di Carissimi, l’altro nella Germania protestante straziata dalla Guerra dei Trent’anni, le commoventi Musikalische Exequien del massimo compositore tedesco del XVII secolo, Heinrich Schütz, l’autentico creatore di quella civiltà musicale che culmina in Johann Sebastian Bach. Il programma si completerà con il Miserere di Allegri.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*