Perugia, “Germinale”, il primo microfestival del jazz

Palazzo della Penna
Palazzo della Penna
Palazzo della Penna

(umbriajournal.com) PERUGIA – Tra il 15 aprile e il 15 maggio si svolgerà a Perugia “Germinale”, la prima edizione del microfestival di primavera promosso da Società Vesna e realizzato in collaborazione con Jazz Club Perugia e Young Jazz Festival. “Germinale” nasce dalla volontà di aprire a Perugia uno spazio ulteriore per la musica. Uno spazio in cui presentare il lavoro di Società Vesna e al tempo stesso percorre i confini della costellazione di musiche raccolte – chissà se a ragione – sotto la parola “jazz”.

Uno spazio dunque programmaticamente “piccolo”, ma in cui sia possibile sperimentare forme, luoghi, modalità in qualche modo “altre”, laterali – ma che forse hanno qualcosa a che fare con il futuro. In questo senso la prima edizione del microfestival dedicherà una particolare attenzione alle possibilità del rapporto tra suoni e immagini, includendo due lavori concepiti come sonorizzazione di film. Il primo appuntamento è per martedì 15 aprile, alle ore 21:30 presso la Sala Nera di Palazzo della Penna, con Pylon vs. Starevich – preview perugina di Young Jazz Festival 2014 – creativa e divertente colonna sonora live per alcuni tra i più suggestivi cortometraggi del pioniere del cinema di animazione Ladislav Starevich.

Venerdì 25 aprile, alle 21:30 presso l’Oratorio Santa Cecilia, sarà la volta di Ches Smith and These Arches, straordinaria formazione che riunisce alcuni tra i nomi più importanti della attuale scena jazzistica newyorkese (Tim Berne, Tony Malaby, Mary Halvorson, Andrea Parkins), ormai da anni punti di riferimento ineludibili per chi voglia gettare uno sguardo sul “jazz” del presente. Mercoledì 7 maggio è previsto un doppio appuntamento: alle ore 19, presso la Sala Nera di Palazzo della Penna, Società Vesna presenterà in anteprima In limine di Rossano Emili.

Alle ore 21:30, presso la Sala Raffaello dell’Hotel Brufani, la serata proseguirà con il nuovo quartetto di Fabrizio Bosso. Giovedì 15 maggio, alle ore 21 presso il Cinema Zenith, chiuderà il “microfestival” la prima esecuzione di una produzione originale di Società Vesna, e vale a dire la sonorizzazione (curata da Manuele Morbidini e Igor Spallati) di The Lodger, primo grande, visionario capolavoro del cinema di Alfred Hitchcock.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*