Narnia Arts Academy, al via il programma “Musica nelle Scuole”

Giovedì 12 Marzo, presso l’Auditorium Gazzoli di Terni, Narnia Arts Academy darà inizio al programma di conoscenza ed approfondimento della musica nelle scuole di Terni e Narni che, come ogni anno, grazie al sostegno della Fondazione Casse di Risparmio di Terni e Narni, raggiungerà oltre 2.000 studenti di elementari, medie e superiori.

Il progetto si propone di avvicinare i ragazzi ai vari stili musicali con una panoramica della storia musicale degli ultimi 300 anni. Si partirà dalla musica di Mozart, Beethoven e Chopin, si esplorerà con particolare attenzione il repertorio operistico, patrimonio culturale italiano, per approdare fino al jazz e alla grande musica americana di Gershwin e Bernstein, al Musical di Andrew Lloyd Webber, alla musica per film e al Tango Argentino di Piazzolla. Un programma culturale a tutto tondo, per far scoprire ai giovani le varie espressioni del linguaggio universale della musica.

Partecipano all’iniziativa il Liceo Musicale, l’Istituto Leonino, la Scuola Media Leonardo da Vinci, la Scuola Media Orazio Nucula, l’I.C. Giovanni XXIII e l’Istituto Professionale e Tecnico Casagrande Cesi di Terni, la Scuola Elementare G. e A. Garibaldi e la Scuola Media L. Valli di Narni, e la Scuola Elementare S. Pertini di Narni Scalo.

“I programmi scolastici hanno per me grande significato ed importanza” – dice Cristiana Pegoraro, Presidente di Narnia Arts Academy – “e rappresentano un connubio di ciò che mi sta più a cuore: la musica e i giovani”.

Durante i vari appuntamenti verrà spiegato agli studenti il senso dei brani in programma, con particolare attenzione alla conoscenza delle vite dei compositori e al periodo storico.

“Credo che al giorno d’oggi – continua Cristiana – sia molto importante fornire ai giovani i mezzi per decodificare il linguaggio della musica e farli così avvicinare ai capolavori che hanno segnato la storia degli ultimi tre secoli”.

Il programma si protrarrà fino al mese di giugno e vedrà anche la partecipazione dell’UNICEF, di cui Cristiana Pegoraro è testimonial, per una sensibilizzazione degli studenti alle problematiche giovanili.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*