LISA MARONI FIRMA INTWOITION

lisaMARONI(UJ.com3.0) PERUGIA – A due anni dall’uscita di Auditório ÍntimoLisa Maroni firma INTWOITION: un progetto musicale che utilizza il linguaggio del jazz, ma soprattutto lo strumento della voce per entrare in profondità e andare oltre. Al suo fianco Alessandro Bravo, musicista completo e pianista raffinato. I colori sono quelli del jazz brasiliano ed europeo. I maestri si chiamano Pat Metheny, Ralph Towner, Petrucciani a cui Lisa Maroni dedica alcuni particolarissime riletture che si alternano on dolcezza alle composizioni proprie. Le lingue l’italiano, il portoghese, l’inglese e il napoletano in un viaggio poetico di suoni e fra i suoni. Le note di copertina del disco sono di Maria Pia De Vito. Il cd esce edito daDodicilune ed è distribuito da Ird. Su Youtube il trailer con uno dei brani più intensi del disco, Anna.

Dietro l’apparenza di un duo jazz quasi scontato, quello voce e pianoforte, questo album di musica e parole costruisce un dialogo intenso, profondo. La cifra compositiva è quella del jazz, non nel senso stretto del genere musicale, che pure appartiene al respiro vocale e compositivo di Lisa, quanto piuttosto per la capacità d’essere terra di confine, di aprire le porte ad una musica apertain continua rinegoziazione.

La tavolozza di Lisa, ancora una volta, mette insieme suggestioni variopinte e solo apparentemente lontane fra di loro; lingue differenti; ricordi musicali lontanissimi. Si passa dalla song più tradizionale con profumi brasiliani a brani dalle sonorità quasi oniriche che, proprio come i testi, affiorano da sogni, visioni, vocazioni. Per approdare a sonorità sospese e di carattere più intimista e riflessivo.

Importantissimo il riferimento a Michel Petrucciani: se in Auditório Íntimo compariva Olha Pra Cima (versione brasiliana della celebre Looking Up) in questo nuovo cd ritroviamo Lullaby qui interpretata con un testo inglese. Verso e The Call, composte da Lisa, sono brani chiave per la lettura del progetto: la prima, una vocalizzazione di un tema melodico che sfocia in una improvvisazione di ricerca/dialogo con la propria interiorità su una tessitura armonica più modaleggiante; la seconda prende spunto dalle riflessioni sulla lingua in quanto suono (phonè) di alcune donne poetesse, filosofe, antropologhe, scrittrici come Helène Cixous, Luce Irigaray, Adriana Cavarero, per citarne solo alcune. Il brano si apre con un estratto di una lettera della poetessa Elizabeth Bishop ad un suo amico in cui lei realizza quanto molto spesso ascoltare persone generare ‘innumerevoli rumori interni’ e possa rivelare molte più verità su di loro di quanto possa farlo uno sguardo seppur attento e prolungato che rivolgiamo loro. In altre parole: l’orecchio molto spesso apre verità precluse all’occhio. Così questo brano, che affonda le sue radici in un sogno, mette al centro la parola in quanto suono.

LISA MARONI

Lisa Maroni è nata in Umbria nel 1977. È cantante, scrive testi, scrive musiche, ama raccogliere storie ed è felicemente mamma di una splendida bambina. Ha studiato lingue alla Sapienza di Roma dove si è interessata  al mondo sonoro-letterario-culturale luso-brasiliano e anglo-americano. Parallelamente  studia canto e tecniche improvvisative con Fabrizia Barresi, poi Lisa Thorson e ancora Maria Pia De Vito e Sabina Meyer.

La sua ricerca si rivolge allo studio e alla pratica della Voce intesa tanto come strumento di ‘ritorno alla vita acustica’ in modo particolare della Parola messa a tacere dal potente ed affascinante peso della scrittura , quanto e soprattutto  Voce intesa come ponte, messo a  servizio di una più alta consapevolezza, di una chiamata che vive la corporeità, la trascende e la e riunisce  alla sua origine. In questo senso sono da intendersi anche i suoi due lavori di tesi : VOCE E RESPIRO NELLA POESIA DI ELIZABETH BISHOP (Lingue e Letterature Straniere Moderne – Relatore Prof. A Portelli) e NELLA VOCE IL SENSO. PERCORSI DELLA VOCALITÀ DALLA PHONÈ AL LOGOS E RITORNO (Diploma Canto Jazz – Relatore Maria Pia De Vito).

Dopo anni di collaborazioni  in ambito jazz e nu-jazz, nel 2010 esce con  il suo primo lavoro da solista dal titolo ‘Auditorio Intimo’ . (con gli Ostinato ha all’attivo due dischi ‘Voices’ distribuito dalla Venus e ‘Dr Vynil & Mr Byte’; è inoltre voce della celebre ‘Por-do-Sol’ del Buddha Bar vol.VI).  Il cd  ‘Auditório Íntimo’, registrato in Brasile grazie alla collaborazione del percussionista e amico curitibano Ricardo Janotto vanta la collaborazione di straordinari musicisti come Fabio Picchiami, Glauco Solter, Endrigo Bettega (ritmica del celebre trombonista Raul de Souza) oltre al grande percussionista Ricardo Janotto,  e raccoglie brani di propria composizione e alcuni classici della letteratura musicale brasiliana. Si è esibita con varie formazioni a: Reggio Parma Festival, Reate Festival, Villa Celimontana, Festival Una Striscia di Terra Feconda presso il teatro Studio del Parco della Musica di Roma, Jazz Up Festival di Viterbo, al Moods di Montecarlo, al Tom da Terra di Indaiatuba (Sao Paulo, Brasil), al Teatro del Pavone di Perugia con concerti brasiliani promossi dall’Accademia Filarmonica Umbra, a Percorsi Jazz, Catania Jazz, Siena Jazz e per importanti trasmissioni radiofoniche come Effetto Notte Live (Radio In Blu), Brasil (Radio Rai Uno),  Rai Tre Suite  come ospite del Bruno Erminero Hammond Organ Trio , Musicology (Radio 101). Collabora da un anno con l’attrice e scrittrice Elena Succhiarelli , autrice di È ancora vivo – performance teatrale che vede in dialogo un attrice e una cantante, la parola con il suono, il risveglio col silenzio.

Jazz e Brazilian Jazz, rappresentano ad oggi le caratteristiche che più marcano il suo cammino in musica. Musica che appare, comunque sempre pronta ad aprirsi ad accogliere e raccogliere da culture, lingue, arti e saperi differenti.  E quindi poesia, cantautorato, oralità, danza, musiche dal mondo e chissà cos’altro…

Ama, canta, sogna, compone, scrive, danza, adora perdersi nell’ascolto di canti e storie lontane…

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*