L’energia del rap di Bleedz a Perugia

Nuova tappa nel centro Italia per il rapper tarantino Bleedz, che calcherà la scena del Marla di Perugia il prossimo martedì 23 giugno (ore 22.00)
Classe 1990, Bleedz porterà in dote il nuovo album dal titolo “Radio Squash vol.II”, pubblicato dall’etichetta discografica indipendente Taranto Massive Records, dopo quasi 2 anni dal primo volume della serie “Radio Squash”.

Nei 15 brani di “Radio Squash vol.II” si evidenzia una notevole crescita artistica e personale del rapper, che qui affina il proprio stile, basato sull’unione trasversale di tematiche e sonorità diverse tra loro, lontano dagli stereotipi e con una forte impronta originale.
L’energia della musica di Bleedz attinge dalle tematiche sociali forti che negli anni lo hanno portato a sposare cause importanti, avviando collaborazioni con Libera Contro Le Mafie, ANT (Associazione Nazionale Tumori), Adolescenday, vari Eco Festival e numerose associazioni di beneficenza e lotta all’inquinamento.
Il disco è stato anticipato dal singolo “Tutti Connessi” e dal videoclip di “Maschera a Gas”, un viaggio visivo e sonoro in chiaroscuro nella città natale del rapper giocato sul filo della denuncia sociale.
Nel corso della sua carriera, iniziata all’età di soli 17 anni, Bleedz ha diviso il palco con importanti esponenti della scena hip hop nazionale ed estera, del calibro di Public Enemy (USA), Fabri Fibra, Club Dogo, Marracash, Kaos One, Fedez, Noyz Narcos, Salmo, Emis Killa, Ensi, Dj Gruff, Dargen D’Amico, Fritz Da Cat, Mistaman, Clementino, solo per citarne alcuni.
Nel 2009 insieme a suo fratello Plei ha dato vita al progetto “Taranto Massive”, realtà ormai affermata nel territorio pugliese con varie pubblicazioni discografiche, eventi ed una filosofia votata alla fruizione massima della musica, resa sempre disponibile gratuitamente, e ha all’attivo ben 6 album (tutti rigorosamente non ufficiali):“Nero EP (2007)”, “Ancora Nero (2009)”, “Tutto Nero (2011)”, “Radio Squash vol.I (2013)”, “#SocialRap EP (2013)”, “Radio Squash vol.II (2014)”, oltre a svariate collaborazioni su mixtape, cd e prodotti di altri artisti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*