Jazz club Al Foster chiude stagione

Al Fosterdi Luana Pioppi (UJ.com3.0) PERUGIA – Il Jazz Club Perugia chiude la stagione con un concerto unico, imperdibile. Venerdì 19 aprile, alle ore 21,30, salirà sul palco del Teatro Pavone di Perugia il batterista statunitense Al Foster. L’artista nato a Richmond nel 1944, noto soprattutto per la sua lunga collaborazione con Miles Davis tra la metà degli anni settanta e quella degli anni ottanta, sarà accompagnato da Eric Alexander al sax, da Adam Birnbaum al piano e da Douglas Weiss al contrabbasso.

La carriera di Foster, che è un polistrumentista (suona anche il sassofono, il pianoforte e il basso), cominciò precocemente a New York nei gruppi del trombettista Blue Mitchell, e Hugh Masekela nel 1960. Negli anni seguenti fu nelle band di Joe Henderson, Herbie Hancock e Sonny Rollins, collaborando occasionalmente con altri importanti musicisti jazz tra i quali Horace Silver, Freddie Hubbard, McCoy Tyner, Wayne Shorter, Bobby Hutcherson, John Scofield, Pat Metheny, Charlie Haden, Randy e Michael Brecker, Bill Evans, George Benson, Kenny Drew, Carmen McRae, Stan Getz, Toots Thielemans, Dexter Gordon, Chick Corea, Thelonious Monk, Dave Holland, Buster Williams, Benny Golson, Branford Marsalis, Sting, John McLaughlin, Michel Petrucciani e Dexter Gordon. Più di recente, ha collaborato spesso con Sonny Rollins e McCoy Tyner.

Dopo l’incontro al Cellar Door, attorno al 1971, Foster rimpiazzò Ndugu “Leon” Chancler, e Jack DeJohnette come batterista del gruppo e rimase con Davis fino al suo ritiro (che durò cinque anni), continuando a frequentarlo anche durante la lontananza dal mondo della musica e divenendo il batterista del gruppo che Davis formò al suo ritorno nel 1980, rimanendo nel gruppo fino al 1985.

Dopo la separazione da Davis (con cui ritornò brevemente nel 1989 per incidere l’album “Amandla”), Foster continuò una carriera da sideman di lusso, con decine di registrazioni al suo attivo, pubblicando anche un disco da leader nel 1997.

Da allora Foster ha proseguito la sua carriera esibendosi sia come side-man che a capo del suo quartetto-quintetto ingiro per il mondo. Il quartetto è nato con Douglas Weiss al contrabbasso – artista ancora presente nel gruoppo – Kevin Heys al pianoforte e Chris Potter al sassofono. Nel corso degli ha variato parte della formazione. Il quartetto sovente diventa quintetto con l’aggiunta di Eddie Henderson alla tromba ed al flicorno, altre volte diventa un pianoless trio.

Anche venerdì, come da tradizione, il concerto sarà anticipato dall’appuntamento enogastronomico, in programma dalle ore 20,15, realizzato grazie alla collaborazione di Conad, di Gaggi alimentari di qualità e Coldibetto. I biglietti del concerto sono in prevendita a Perugia presso: Hotel Giò Jazz Area (situato in via Ruggero D’Andreotto, tel. 075 5731100), T-Trane Tea & Coffee Room – Records & Books (Borgo XX Giugno, 075 5052522) e Musica Musica (via Oberdan, 075 5720923). Oppure il giorno stesso del concerto a partire dalle ore 19,30 presso il Teatro Pavone.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito: www.jazzclubperugia.it.

 

 

Il programma

 

Venerdì 19 Aprile 2013

Teatro Pavone

 

ore 20,15

Appuntamento enogatronomico

 

ore 21,30

Al Foster quartet

 

Al Foster, batteria

Eric Alexander, sax

Adam Birnbaum, piano

Douglas Weiss, contrabbasso

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*