Jazz Club Perugia, sold out per il concerto di Paolo Fresu & Danilo Rea

di Luana Pioppi
PERUGIA – Oltre 600 persone erano presenti al concerto di Paolo Fresu & Danilo Rea, che si è tenuto venerdì sera presso l’Auditorium Jazz Area dell’Hotel Giò di Perugia ed era inserito nel cartellone del Jazz Club Perugia. Un’esibizione dove i due artisti hanno reinterpretato alcuni classici della musica a partire da “E se domani”, cantata dalla celebre Mina, per proseguire con una toccante e struggente “Almeno tu nell’universo” di Mia Martini, eseguita con degli assoli di tromba di Fresu e di piano di Rea al termine dei quali è seguito un lunghissimo applauso. Spazio anche alla musica internazione con i ritmi della bossanova di “O que será”, scritta dal cantante e compositore brasiliano Francisco Buarque de Hollanda, accompagnati dal bandoneonista marchigiano Daniele Di Bonaventura e dal flicorno di Fresu. E poi ancora brani italiani con “La canzone di Marinella” di Fabrizio De Andrè e “Lascia ch’io pianga” di George Frideric Handel.
«Suonare con Danilo è un viaggio perenne – ha detto Fresu durante il concerto – visto che non programmiamo cosa suonare ma decidiamo al momento e suoniamo quello che ci viene in mente». Fresu ha poi continuato raccontando che era appena arrivato dalla Normandia, che aveva perso anche la valigia all’aeroporto ma che salendo sul palco con Rea tutte le arrabbiature erano passate lasciando spazio alla musica. E la simbiosi tra i due artisti si è sentita ed è stata apprezzata da tutto il pubblico che ha voluto anche il bis che si è aperto con “Non ti scordar di me”, celebre canzone del 1935 composta dai parolieri napoletani Domenico Furnò ed Eugenio De Curtis.
Grande successo per il penultimo concerto della stagione del Jazz Club Perugia. Carlo Pagnotta, introducendo i due artisti, ha già annunciato che il virtuosismo della tromba e del flicorno di Paolo Fresu, artista che ha suonato in ogni continente e con i nomi più importanti della musica afroamericana degli ultimi 30 anni, sarà presente ad Umbria Jazz con un concerto mentre Danilo Rea, uno dei più grandi pianisti jazz italiani degli ultimi anni, con due. Si esibirà con un trio per un tributo a Renato Sellani ed in un duo con il pianista iraniano di musica classica Ramin Bahrami.
Il prossimo e ultimo appuntamento inserito nel cartellone del Jazz Club Perugia sarà il 30 aprile 2015. Dado Moroni & Max Ionata “Two for Stevie” arriveranno al Brufani. Il loro concerto sostituisce quello di Al Foster che doveva essere a marzo, ma che problemi organizzativi era stato annullato. Il costo del biglietto è compreso per gli abbonati, per tutti gli altri è 15 euro.
Previsto anche un fuori programma. Il siciliano Francesco Cafiso, a Perugia per il tour per la promozione negli store Feltrinelli e Mondadori del suo nuovo lavoro discografico, arriverà alla sala Raffaello dell’Hotel Brufani Palace martedì 21 aprile alle ore 21,30. Si tratterà di un concerto straordinario e fuori abbonamento che vedrà Francesco Cafiso al sax e Muro Schiavone al piano. Il costo del biglietto è di 18 euro, posto unico non numerato, ed include l’appuntamento enogastronomico a buffet offerto da Gaggi AlimentarSi di Qualità – Conad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*