Il Coro Polifonico ha aperto seconda edizione di Acoustic Rocca Festival

Il Festival sostiene la Carta dei Diritti delle persone affette da Sclerosi Multipla

Non posso trattenermi dall’amare ha aperto Acoustic Rocca Festival. Di Morena Zingales – “Questa è la prima”, “Je ne me puis tenir d’aimer”, “La, la, la, je ne l’ose dire” e poi ancora “Se per havervi, oimè” fino ad arrivare allo straordinario “Yesterdey”. Dopo il successo dello scorso anno, ecco la seconda edizione di Acoustic Rocca Festival, la rassegna di musica acustica proposta dall’Amministrazione comunale nei mesi estivi a Bastia Umbra. “Non posso trattenermi dall’amare” del Coro Polifonico Città di Bastia diretto da Piero Caraba ha aperto così, Acoustic Rocca Festival. Il luogo dell’esibizione, il caloroso e intimo Chiostro del Monastero Benedettino di Sant’Anna. I soprani, i Contralti, i Tenori e i Bassi hanno raccontato, con le loro diverse voci, il viaggio musicale dell’amore.

Infiniti sono i modi dell’amore, infinite le sue declinazioni, gli stati d’animo e infinite le parole per descriverli. Un viaggio nelle musiche corali che dal ‘500 ai giorni nostri raccontano con voci diverse il parlare d’amore, a tono o sottovoce, dolcemente o senza pudore fino ad esprimere il risentimento o la rabbia. E’ un mettersi in gioco sempre, è un gioco musicale, è un cantar d’amore, non potendo, in ogni caso, trattenersi dall’amare!

Il Festival sostiene la Carta dei Diritti delle persone affette da Sclerosi Multipla Con la Carta dei Diritti delle persone con SM si intende rappresentare, affermare, tutelare ogni persona con SM nel quadro dei principi e valori affermati nelle Carte fondamentali dei diritti dell’uomo, della persona con disabilità, del paziente, elaborati a livello internazionale, europeo, nazionale. Sostenere la Carta è essenziale affinché questi diritti prendano forma e sostanza e si traducano in leggi, politiche, prassi, comportamenti concreti. Il Consiglio comunale di Bastia Umbra il 28 novembre 2014 ha fatto proprio questo documento, ma l’impegno deve continuare. Solo a Perugia sono in cura oltre 1400 pazienti affetti da SM.

E’ stato ricordato questo durante la presentazione del festival. A farlo è stato proprio l’assessore alla cultura di Bastia Umbra, Claudia Lucia.

L’assessore ha voluto poi ringraziare le Sorelle e le Monache Benedettine di Sant’Anna per l’ospitalità: “Per noi è un occasione molto importante – ha detto Lucia – poter utilizzare questo luogo che io definisco intimo della città. Un luogo che non tutti conoscono che fa arte di un monastero e non è aperto quotidianamente, ma soltanto in alcuni eventi. Mi piace ringraziarle perché le Monache sono di clausura, per loro avere ospiti nel Monastero è un occasione molto particolare”. Le sorelle hanno, tra l’altro, preparato un rinfresco per tutti gli ospiti intervenuti alla rassegna musicale.

Il prossimo appuntamento di Acoustic sarà giovedì 14 luglio 2016 con i LibraMusica. Piccole Invenzioni Tour alle ore 21 alla Rocca Baglionesca, Prato dei bastioni di via della Rocca.

Ascolta la dichiarazione dell’Assessore alla Cultura della città di Bastia Umbra, Claudia Lucia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*