Gioele Valenti e il suo progetto Herself & The Laissez Fairs in concerto a Perugia al Chupito

Tra alt-folk, pop e lisergia sixties, Herself eseguirà brani tratti dall'ultimo lavoro, per una serata intimista all'insegna di una musica acustica dal segno seppiato e soffice

Gioele Valenti e il suo progetto Herself & The Laissez Fairs in concerto a Perugia al Chupito
Herself_live

Gioele Valenti e il suo progetto Herself & The Laissez Fairs  in concerto a Perugia al Chupito

La programmazione del mercoledì sera del Bar Chupito di Perugia continua mercoledì 11 novembre (ore 21, ingresso gratuito) con Gioele Valenti e il suo progetto Herself & The Laissez Fairs. Noto agli appassionati di lo-fi e neo-psichedelia, cantautore vicino a Flaming Lips e Sparklehorse, nonché critico musicale e produttore, Valenti (aka Herself) è reduce dall’esperienza d’oltremanica maturata in seno ai Lay Llamas (Rocket Recordings, UK) e ritorna al cantautorato acustico e lo-fi che ha caratterizzato i suoi primi dischi (editi per l’etichetta dei Verdena). Stavolta lo fa con un disco (“Gleaming”, DeAmbula Records) scritto in collaborazione con l’ex The Steppes John Fallon, former della storica band irlandese.


Formazione per comunicatori e giornalisti - realizzazione siti internet
Scrivi a direttore@marcellomigliosi.it

Nove anni appena compiuti e tanta voglia di mettersi in gioco, scoprendo le proposte meno scontate della musica indipendente italiana: questa continua ad essere quindi l’attitudine del Bar Chupito, che in questo mese di novembre porta avanti con coraggio la sua programmazione densa di appuntamenti. Il calendario prevede due serate stabili, con live il mercoledì e il sabato, alcuni eventi speciali per il giovedìe il ritorno della rassegna “Sacred Noise” all’Auditorium Santa Cecilia.

La programmazione del mercoledì, dopo il concerto di Herself, proseguirà poi il 18 novembre con la cantautrice californiana Antonette Goroch, artefice di un indie-folk evocativo, mentre toccherà a un umbro eccellente chiudere la serie di concerti del mercoledì: il 25 novembre il Chupito ospiterà The Soul Sailor per una performance speciale come solista, accompagnato dal violoncello.

Il calendario del sabato, dopo il folk di frontiera degli Opez (già andato in scena sabato scorso), prevede per il 14 novembre il pianista e compositore Bruno Bavota che offrirà al pubblico del locale un esempio del suo stile votato a un romanticismo contemporaneo. Ancora chitarre invece sabato 21, con la new wave riletta con sensibilità tutta italiana dei Soviet Ladies, mentre la serata del 28 novembre sarà dedicata alla celebrazione delle sonorità e dell’immaginario rockabilly con il format “Rock This Town”, in cui live, dj set e ballo si incontrano in una felice sintesi.

Il calendario del Chupito non dimentica però il giovedì sera: il 19 novembre è previsto infatti il ritorno del cabaret bizzarro di Karla Stereochemistry, in accoppiata con la performance del cantautore e scrittoreMatteo Schifanoia.

La proposta del Bar Chupito non si limita però al locale, a cui molti sono ormai affezionati, ma si spinge nel cuore del centro storico con una nuova edizione della rassegna “Sacred Noise”: progetti singolari andranno infatti a contaminare ogni mese l’eccezionale spazio dell’Auditorium Santa Cecilia e per l’afro-space-funk dei Lay Llamas l’appuntamento è venerdì 13 novembre.

concerto a Perugia al Chupito

 

 

Contatti

https://www.facebook.com/bar.chupito

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*