Festa di Mezza Estate, a La Penisola sul Lago di Corbara

Aspettando Umbria Folk Festival da sabato 13 a lunedi 15 agosto 2016

Festa di Mezza Estate, a La Penisola sul Lago di Corbara. La Penisola, a Baschi sul Lago di Corbara tra Orvieto e Todi, ospiterà la prima edizione della “FESTA DI MEZZA ESTATE”, anteprima alla decima edizione di “UMBRIA FOLK FESTIVAL”, che si svolgerà a Orvieto da mercoledì 17 a domenica 21 agosto 2016. Un programma ricchissimo che presenta concerti, balli popolari, animazione per bambini, giochi d’acqua in piscina, ristorazione, street food etc.

Ad aprire il ricco programma, sabato 13 agosto alle ore 18, LA CRICCA, duo acustico che nascenel 2013 da una idea di Riccardo Bizzi e Cristian Mei. Il repertorio ripercorre grandi classici e piccoli gioielli della musica inglese ed americana degli anno ’70. A seguire alle ore 20: CHERRIES ON A SWING SET,quintetto vocale a cappella, composto da Sara Paragiani, Chiara Dragoni, Veronica Troscia, Daniele Batella e Stefano Benini, cinque voci armonizzate che riprendono, con i loro arrangiamenti, alcuni dei brani più celebri del pop e del rock Italiano ed Internazionale, con un risultato accattivante ed originale.Alle ore 22,chiuderanno la prima giornata: ULTIMO SECONDO LIVE BAND, omaggio musicale ai Blues Brothers.

Con gli inconfondibili vestiti neri e occhiali da sole i due protagonisti e tutti gli interpreti, dal cast di musicisti, ballerini e cantanti sono pronti a far vivere uno spettacolo multi-generazionale, con indimenticabili brani musicali, appassionanti coreografie, effetti speciali e tanta energia che emoziona e coinvolge sempre tutto il pubblico.

La seconda giornata, domenica 14 agosto presenta quattro concerti: alle ore 18, LAVINIA MANCUSI, omaggio alla canzone Romane e a Gabriella Ferri.Lavinia Mancusi e Felice Zaccheo nel loro progetto “Fiore de canto”, propongono un repertorio accuratamente selezionato di brani della tradizione romanesca a regola d’arte. Dove la regola è rappresentata dalla voce piena e magistralmente modulata di Lavinia e dalle note sapientemente arpeggiate dalla chitarra di Felice Zaccheo con un repertorio che spazia da Balzani alla Ferri, a Fiorentini, a Petrolini, a Morricone e De Angelis. A seguire alle ore 19,45: BRIGALLE’, folk popolare tradizionale. Il gruppo Brigallè, composto da sette elementi, Andrea De Castro, fisarmonica, Antonio De Rosa, tamburello e voce, Diego Pistolesi ,organetto, Luciano Moriconi, chitarra e voce, Sofia Pacella,Flauto e ballo, Tommaso Bauco, tamburello e voce, Stefano Pepo Bauco, cifulo, ciaramella, cucuma, voce ect, I Brigallè, derivazione del nome Allegra Brigata, raccontano cantando spaccati di vita quotidiana, storie di briganti e allegre schermaglie a dispetto.

Musica popolare dal ritmo incalzante, energia pura, ritmo di cassa battente e tamburelli, organetto e chitarre, fisarmonica e castagnette. Interpretano un bagaglio musicale del centro-sud frutto di una scelta accurata di testi e musicalità. L’idea di rivalutare i canti popolari e la voglia di proporre nuove melodie in dialetto ciociaro è alla base dello spirito musicale dei Brigallè.,brani di pizzica pizzica, tammuriata, saltarello ciociaro e tarantella. Si continua alle ore 21 con, LATERAL BLAST, rock band italiana di musica sperimentale, con un repertorio che affonda le radici nella tradizione del progressive rock mescolandolo ad influenze più moderne. Ne risulta un sound eclettico che si adatta facilmente agli standard dei giorni nostri.

Questo grazie alla volontà della band di sperimentare sonorità sempre nuove, non disdegnando l’ispirazione di generi “classici” ed affidandosi allo stesso tempo ad un ascolto che guarda al presente.Chiuderà la serata alle ore 23,15,IL CIELO SARA’ SEMPRE PIU’ BLU,omaggio a Rino Gaetano ovvero, Vieri Venturi ,piano, chitarra e voce,Sandro Paradisi ,tastiere, fisarmonica e voce, Matteo Dragoni, batteria e Giacomo Cocchiara,basso elettrico. Un grande tributo alla musica ed alle parole di un immenso cantautore italiano, reale, vero nelle sue origini e nell’umiltà della sua famiglia.

Anticonformismo e protesta sociale comunicato attraverso un quasi “non sense” di alcune sue composizioni e quindi non da tutti comprensibile; ma quando le sue parole “arrivavano”, allora infastidivano e venivano censurate come ad esempio la bellissima “Nuntereggaepiu’”. Consumismo, crisi petrolifera, società di un’epoca che si avviava a dei cambiamenti che ancora viviamo, spingono Rino Gaetano a denunciare ironicamente tutto ciò ed a essere un cantautore sui generis, non associabile alla sinistra politica del tempo. “Il cielo sarà sempre più blu”perché vogliamo non piangerci addosso e pensare comunque ad un futuro positivo e migliore.

Chiusura della Festa di Mezza Estate, lunedi 15 agosto, Ferragosto. Si parte alle ore 13 con BARTENDER, trio acustico nato nel 2006 e formato da Gabriele “Svedonio” Tardiolo, David Tordi e Valerio Bellocchio. Sei mani, tre strumenti acustici e tre voci per suonare con l’impatto di una band al completo: questa la sfida che li ha via via portati alla creazione di un sound unico e vibrante, anche grazie ad un repertorio divertente e finemente ricercato. Il live dei Bartender è un viaggio che parte da sonorità italiane e mediterranee per arrivare allo swing di Django Reinhardt e al blues di Robert Johnson, fino ai Beatles e alle colonne sonore di Ennio Morricone, rivisitando ogni brano con uno stile riconoscibile, evocativo e appassionante, da cui sono nate anche numerose composizioni originali.A seguire,COGLI LA PRIMA MELA special guest ANTONIO BALLARANO,canzone d’autore italiana ed internazionale,brani famosi e anche meno celebri tratti dalle pagine più belle scritte dai cantautori e artisti quali Fabrizio De Andrè, Ivano Fossati, Paolo Conte, Rino Gaetano, Alessandro Mannarino ecc. Si passa da Angelo Branduardi a Fiorella Mannoia, passando per Pino Daniele, Lucio Dalla e la Musica Sudamericana senza tralasciare quella francese. Il tutto condito dalla musica di Lou Reed e Bob Dylan e dai ritmi frenetici di Vinicio Capossela e la musica popolare italiana. Alle ore 18: replica di COGLI LA PRIMA MELA.

Grande chiusura della Festa di Mezza Estate dalle ore 21: con MAMMA LI TURCHI. Canti d’amore, canti di ribellione verso l’oppressore, canti di malavita; tamburi infuocati che fanno ballare, esorcizzando il male di vivere, scacciando la morte causata dal morso del ragno.Il tutto al grido di “Mamma… li Turchi!”, esclamazione di paura dei popoli salentini al giungere delle navi condotte dai crudeli invasori turchi.Il gruppo composto da Mariangela Berazzi ,voce e danze, Francesco Panico ,tamburelli, chitarra battente e voce, Giuseppe Barbaro ,chitarra classica e battente, Sandro Paradisi ,fisarmonica, Roberto Forlini ,batteria),e Graziano Brufani basso propone un repertorio basato sulla tradizione dei popoli salentini e campani, in una performance live che comprende anche i balli più diffusi in quelle zone, come pizziche , tarantelle e tammurriate.

E inoltre il 13 e 14 agosto,giochi d’acqua e animazione per bambini e il 15 agosto laboratorio di danze popolari.
Per la giornata di lunedi 15 agosto, a pranzo, menù speciale di Ferragosto “Terra e Mare”(info:0744 950521).
Durante tutti i concerti sarà attivo servizio ristorazione, street food, bar a cura del gruppo Cramst di Orvieto.

TUTTI I CONCERTI SONO AD INGRESSO GRATUITO
Info:0763 343302

FESTA DI MEZZA ESTATE aspettando Umbria Folk Festival da sabato 13 a lunedì 15 agosto 2016
LA PENISOLA
BASCHI,LAGO DI CORBARA
(tra Orvieto e Todi )

sabato 13 agosto
ore 18:LA CRICCA, duo acustico
ore 20: CHERRIES ON A SWING SET,quintetto vocale a cappella
ore 22:ULTIMO SECONDO LIVE BAND,omaggio musicale ai Blues Brothers

domenica 14 agosto
ore 18:LAVINIA MANCUSI,omaggio alla canzone Romane e a Gabriella Ferri
ore 19,45:BRIGALLE’,folk popolare tradizionale
ore 21:LATERAL BLAST,folk rock
ore 23,15:IL CIELO SARA’ SEMPRE PIU’ BLU,omaggio a Rino Gaetano

lunedi 15 agosto
ore 13:BARTENDER,acoustic trio swing e blues
ore 14,30:COGLI LA PRIMA MELA special guest ANTONIO BALLARANO,canzone d’autore italiana ed internazionale
ore 18: COGLI LA PRIMA MELA,canzone d’autore italiana ed internazionale
ore 21:MAMMA LI TURCHI,pizzica,tammuriate e musiche dal Sud Italia

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*