Cori di Solidarietà, conclusa rassegna dedicata all’Africa

Gran finale all’insegna di pregevoli esecuzioni di musica sacra e canti natalizi

Cori di Solidarietà, conclusa rassegna dedicata all'Africa

Cori di Solidarietà, conclusa rassegna dedicata all’Africa

Gran finale all’insegna di pregevoli esecuzioni di musica sacra e canti natalizi per la VI Rassegna “Cori di Solidarietà” che si è conclusa domenica scorsa presso il Teatro del Collegio Unico Onaosi. Organizzato dalla sezione Umbria di Reach Italia con il patrocinio del Comune di Perugia e della Fondazione Onaosi,  il concerto è stato aperto dalla Corale Polifonica della Cattedrale di Orvieto Vox et Jubilum diretta dal maestro Stefano Benini e accompagnata al pianoforte da Paolo Tacconi.

Il coro ha interpretato inizialmente una serie di antichi mottetti eucaristici cui hanno fatto seguito brani risalenti a compositori più moderni come il Tollite Hostias, tratto dall’Oratorio de Noel di Camille Saint-Saens e O Sacrum Convivium di Luigi Molfino.

Dopo il tradizionale Adeste Fideles la formazione vocale ha concluso la sua esibizione con due coinvolgenti esempi di black music sacra: il trascinante spiritual Hush, Somebody’s Calling My Name e il gospel As The Deer di Martin Nystrom, nota composizione tratta dal repertorio della Contemporary Christian Music, in cui Stefano Benini, oltre a dirigere, ha sfoggiato le sue doti di eclettico tenore raccogliendo sentiti apprezzamenti da parte del pubblico. Subito dopo i Cantori di Perugia diretti dal maestro Vladimiro Vagnetti hanno proposto un programma incentrato sul tema della Natività aprendo con In Natale Domini di Daquin e proseguendo con tradizionali natalizi rinascimentali inglesi e polacchi come la suggestiva e delicata “carol” Lullay Thou Little Tiny Child e Quando Nacque Gesù.

Sostenuta al pianoforte dal Maestro Paolo Tacconi e arricchiti dal contributo del flauto barocco di Davide Buzzao, l’ensemble vocale si è cimentata anche nel classico Stille Nacht approdando successivamente nel campo del negro spiritual con il gioioso Go Tell It on the Mountains.  Finale a sorpresa a cori unificati con la celeberrima Tu Scendi dalle Stelle che ha portato un momento di intima poesia  nella calda e sentita atmosfera natalizia che entrambe le formazioni hanno saputo creare nel corso della serata sotto la guida esperta dei loro valenti conduttori. L’incasso della manifestazione di beneficenza, che è stata presentata dal direttore artistico Claudia Aliotta, è stato interamente devoluto in favore del progetto “Mangio Anch’Io” per aumentare il numero dei pasti nelle mense scolastiche delle scuole Reach in Mali, Niger, Burkina Faso, Congo e Guinea Bissau.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*