Bottega del vino, musica per tutti, Umbria Jazz 2014

BOTTEGA DEL VINO JAZZ uMBRIA jAZZ BOTTEGA DEL VINCOMusica per tutti e per tutti i gusti, musicali e gastronomici alla Bottega del Vino, a La Taverna, all’Hotel Brufani, al Restaurant Stage dell’Arena Santa Giuliana e ai Giardini Carducci. Alla Bottega il pianismo raffinato di Renato Sellani, accompagnato dall’inseparabile Massimo Moriconi al contrabbasso che si esibiscono in un duo sempre più affiatato e il gradito ritorno di Mitch Woods, bluesman statunitense considerato un maestro del piano rock & roll. Nella elegante cornice del Brufani Palace, il più autorevole chitarrista del panorama jazzistico italiano, Franco Cerri con il suo quartetto che da alcuni anni è ospite delle edizioni estive e invernali di UJ. Esordio nell’edizione estiva, dopo il successo ottenuto nell’ultimo Umbria Jazz Winter, per il Viper Mad Trio gruppo della Louisiana che interpreta in chiave moderna lo swing più classico, per le loro esibizioni le location del Restaurant Stage dell’Arena, La Taverna e Giardini Carducci.

 

Nel Restautant Stage in scena il 19 luglio, Dobet Gnahoré cantante, danzatrice e percussionista avoriense nuova grande voce dell’Africa. Al Ristorante La Taverna a cena si esibirà Stefano Mincone con il suo gruppo che si muove tra composizioni originali, classici della canzone italiana, funk e jazz. Tutti i giorni musica da mezzogiorno a tarda notte in Piazza IV Novembre e ai Giardini Carducci con: KJ Denhert, cantante-chitarrista autrice di folk- jazz, come lei stessa definisce la sua musica, Tuba Skinny con un simpatico viaggio indietro nel tempo agli anni ‘20 e ‘30, a base di dixieland jazz e old blues music, Allan Harris, che offre un viaggio nella musica melodica degli anni cinquanta, con una interpretazione sempre elegante e delicata, Ezra Charles, pianista e tastierista texano che con la sua band da vita a un sound blues del tutto caratteristico. Italianissimi i Four Vegas, sempre in bilico tra musica e intrattenimento.

 

La Tribunal Mist, composta da avvocati e magistrati napoletani, accomunati dalla passione per la musica. La street parade vedrà quest’anno una gradita conferma: i Funk Off che ne incarnano al meglio l’essenza in una spettacolare e trascinante performance per le strade del centro storico. Come ogni anno infine spazio alle orchestre giovanili con: Garfield High School Jazz Ensemble, Deja Vu Jazz Band, Roosevelt High School Jazz Band, Wheeling High School Jazz Band, The Tucson Jazz Institute Ellington Big Band, University of Oregon Jazz Ensemble, El Cerrito High School Jazz Ensemble.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*