Associazione culturale Doremilla apre le porte della sede rinnovata

doremilla
Uno spettacolo a cura dell’associazione culturale Doremilla

(umbriajournal.com) by Avi News MAGIONE – Un importante intervento di ristrutturazione per migliorare la qualità e la funzionalità degli spazi, disposto dal Comune di Magione in qualità di ente patrocinatore e proprietario dei locali, è quello che ha ricevuto la sede dell’Associazione culturale Doremilla che sarà inaugurata sabato 5 novembre alle 16 a Magione. Alla presenza del sindaco Giacomo Chiodini, del presidente del Consiglio comunale Vanni Ruggeri, dei membri della giunta comunale e dei rappresentanti delle associazioni del territorio, oltreché del presidente di Doremilla Giovanni Tarquini, la sede rinnovata, che si trova in via Breve 2, aprirà così le sue porte per un pomeriggio di musica. Sul palco suoneranno Lstcat, Scotch & the band e Attenti a quel Duo, alcuni dei gruppi musicali che si sono formati all’interno di Doremilla.

Nata a Magione nel 1994, Doremilla è un’associazione di musicisti, un centro dedicato alla promozione e all’insegnamento della musica, ma anche un luogo di incontro, di aggregazione e di crescita per i suoi associati.

Con i suoi corsi di musica si è rivolta in questi anni a bambini e ragazzi, per contribuire a arricchire la loro istruzione, offrendo loro uno spazio sano e stimolante di confronto e socializzazione contribuendo alla loro crescita individuale. Grazie a uno studio di registrazione e una sala prove aperta, si è imposta negli anni come un centro propulsore, una fucina di iniziative volte a valorizzare creatività e coesione ma anche come una casa aperta ai musicisti di ogni età e livello, senza privilegiare alcun genere musicale, incoraggiando anzi alla curiosità, alla contaminazione, e ponendosi come terra di confronto fra musicisti di estrazione anche completamente diversa. Tra le sue attività anche la produzione di “Humus Music Fest”, rassegna annuale di musica indipendente dedicata alle band emergenti del centro Italia, che vedrà nel 2017 la sua terza edizione.

“L’intervento di restyling è stato eseguito la scorsa estate – ha spiegato Giovanni Tarquini –  anche con il supporto organizzativo e pratico dei membri di Doremilla. Si tratta di un esempio di sinergia tra enti pubblici e associazioni”.

Cristina Biondi

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*