Alessio Bax agli Amici della musica di Perugia concerto al Teatro Morlacchi

pianista conteso da tutte le principali istituzioni musicali del mondo

Alessio Bax agli Amici della musica di Perugia concerto al Teatro Morlacchi

Alessio Bax agli Amici della musica di Perugia concerto al Teatro Morlacchi PERUGIA – Domenica 13 novembre 2016 alle ore 17,30 al Teatro Morlacchi agli Amici della Musica di Perugia sarà ospite Alessio Bax, pianista conteso da tutte le principali istituzioni musicali del mondo per la bellezza del suono, l’eleganza del fraseggio e il suo virtuosismo. Alessio Bax, che ha riservato al pubblico di Perugia il suo unico recital italiano di questa stagione, eseguirà la Sonata in do diesis minore op. 27 n. 2 «Al chiaro di luna» di Beethoven, a cui seguirà la Sonata n. 3 in fa diesis minore op. 23 di Aleksandr Skrjabin e infine Quadri da un’esposizione di Modest Musorgsky.

Il concerto si terrà al Teatro Morlacchi di Perugia invece che in Sala dei Notari, come inizialmente annunciato. Il programma di domenica si aprirà dunque con una delle pagine più celebri dell’intera letteratura pianistica, la Sonata in do diesis minore op. 27 n. 2 di Beethoven, molto nota con il titolo «Al chiaro di luna». Seguirà poi la Sonata n. 3 in fa diesis minore op. 23 del compositore russo Aleksandr Skrjabin, autore contemporaneo di Rachmaninov.

Il concerto si concluderà con un’altra importante e notissima opera del repertorio russo, Quadri da un’esposizione, composta nel 1874 da Modest Musorgsky per onorare la memoria dell’amico architetto e pittore Viktor Hartmann, morto l’anno precedente.

La composizione si presenta come un percorso ideale in cui si alternano pagine descrittive (i Quadri), con brevi episodi musicali che indicano lo spostamento del visitatore da una sala all’altra (Promenade).

BIOGRAFIA Alessio Bax – Vincitore dei Concorsi Internazionali di Leeds e di Hamamatsu e beneficiario di un Avery Fisher Career Grant nel 2009, ALESSIO BAX si è esibito come solista con oltre cento orchestre, tra le quali la London Philharmonic, la Royal Philharmonic, le Sinfoniche di Dallas e di Houston, la NHK Symphony in Giappone, la Filarmonica di San Pietroburgo con Yuri Temirkanov e la City of Birmingham Symphony con Simon Rattle. BAX si è diplomato con lode all’età di soli 14 anni al Conservatorio di Bari, sua città natale. Ha proseguito gli studi con François-Joël Thiollier in Francia e con Joaquín Achúcarro, all’Accademia Chigiana di Siena e alla Meadows School of the Arts a Dallas, dove si è trasferito nel 1994. Sin dalla sua creazione nel 2008 BAX, insieme alla moglie Lucille Chung, hanno assunto la direzione artistica della Joaquín Achúcarro Foundation.

La scorsa estate ALESSIO BAX ha partecipato ad una lunga serie di Festival cameristici, sia negli Stati Uniti che in Europa, tra cui gli Incontri in Terra di Siena nella Val d’Orcia, dove è stato nominato direttore artistico per i prossimi tre anni. Durante la stagione in corso, ALESSIO BAX debutterà come solista alla Wigmore Hall di Londra; collaborerà con la moglie, la pianista Lucille Chung, in concerti in Guatemala e negli Stati Uniti; si recherà in Giappone assieme a Daishin Kashimoto, violino di spalla dei Berliner Philharmoniker e compirà tournée negli Stati Uniti, con il violinista Joshua Bell e con i membri della Chamber Music Society of Lincoln Center.

ALESSIO BAX sarà solista con la Vancouver Symphony Orchestra e con l’Orchestra della Radio Norvegese, il cui direttore Miguel Harth-Bedoya lo guiderà nel Primo Concerto di Tchaikovsky con l’Orquesta Nacional de España a Madrid. Molto apprezzata dalla critica internazionale, la discografia di ALESSIO BAX comprende pagine di Musorgsky e Skrjabin; una partecipazione al disco di Lucille Chung dedicato a musiche di Poulenc; «Lullabies for Mila», una raccolta per la loro figlia di due anni; le Sonate Hammerklavier e Al chiaro di luna di Beethoven; il disco «Bax & Chung»(con musiche a quattro mani di Stravinsky, Brahms e Piazzolla); e i cd «Alessio Bax plays Mozart» e «Alessio Bax plays Brahms».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*